Barberino di Mugello

Barberino di Mugello

Nel cuore del Mugello un borgo medievale di notevole importanza storica

Leggi la storia Barberino di Mugello su Barberino di Mugello Barberino: la porta bella del Mugello A passeggio tra le sponde del lago di Bilancino e i sorprendenti sentieri del MugelloLeggi la storia

Situato sulla sinistra del torrente Stura, il nucleo più antico di Barberino di Mugello si è sviluppato nel Medioevo ai piedi del colle su cui sorge l’antico castello dei Cattani di Combiate. Il centro fu distrutto nel ‘300 dalla Repubblica di Firenze - che in quel periodo prendeva il controllo di questa zona - e successivamente venne più volte saccheggiato, per poi essere ricostruito non tanto in qualità di borgo fortificato, quanto come “mercatale”, per divenire cioè centro di attività agricole e di scambio. Progressivamente Barberino conobbe un notevole sviluppo, fino a divenire il centro più grande del Mugello e assumere un ruolo economico centrale rispetto ai centri limitrofi, che la porterà a capo dell’omonima Lega e Podesteria, da cui in seguito sarebbe nato l’odierno Comune.

Barberino di Mugello, anche per il suo ruolo di mercatale, ha sempre avuto una notevole importanza viaria: di qui passavano le strade che dalla piana dell’Arno raggiungevano la pianura padana in epoca etrusca, romana, medioevale e moderna. Ancor oggi, se si ha voglia di passare una giornata all’aria aperta e a contatto con la natura, è un piacere percorrerle insieme tra i numerosi itienerari pensati per il trekking e la mountain-bike, senza dimenticare che qui c’è anche occasione di dedicarsi a sport che non tutti collegherebbero immediatamente al Mugello, parliamo del surf e della canoa, che si possono praticare tra le acque del bel Lago di Bilancino.

Da vedere nella zona di Barberino di Mugello sono senz’altro da segnalare la quattrocentesca Sant’Andrea a Camoggiano, la solitaria pieve romanica di San Gavino Adimari, la chiesa di Badia a Vigesimo, quella di San Bartolomeo a Galliano, il centro storico con il suo Palazzo Pretorio, le logge medicee, l’Oratorio della compagnia della Misericordia e la chiesa di San Silvestro, patrono del paese. E poi il castelletto di Villanova, Villa Le Maschere, oggi albergo di lusso, e soprattutto la splendida Villa medicea di Cafaggiolo, tra le mete preferite di Lorenzo il Magnifico.

2
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Barberino di Mugello
people
Le voci della rete
&
Il territorio
Lago Bilancino, Mugello

Mugello

Infinite opportunità di vacanza tra paesaggi incontaminati, sapori tipici e cultura
Terra di artisti, disegnata con cura e coltivata con amore, è terra desiderata il Mugello, e non potrebbe essere altrimenti. ...
Approfondiscikeyboard_backspace