panorama in Val di Cecina

Per la Val di Cecina in bici

Bellezze storiche e paesaggistiche

Un itinerario impegnativo, per i ciclisti più allenati, che regala splendidi panorami sulla Val di Cecina e incontra bellezze storiche da visitare

PERCORSO
Punto di partenza e arrivo
: Cecina
Lunghezza: 95 km
Dislivello: 1.380 m
Altimetria: min. 9 – max. 508
Tipo di strada: asfalto
Difficoltà: impegnativo

Note: itinerario di grande interesse paesaggistico su strade scarsamente trafficate ( se si escludono 3 km sulla SR 68 “Volterrana”). Possibile estensione Volterra per i più allenati: dal bivio per Montecatini Val di Cecina, sulla SR 439, si prosegue in direzione Volterra (9,5 km di salita). Raggiunta la città si scende lungo la SR 68 fino a Saline (9 km) dove si piega a destra sulla SR 439 fino al bivio per Montecatini Val di Cecina (5,6 km). Con l’estensione l’itinerario misura 121 km, con dislivello totale di 1.850 m.

Si parte da Cecina, dalla rotatoria nei pressi dell’ospedale seguendo le indicazioni per Riparbella - Montescudaio. Si pedala in pianura e oltrepassato il ponte sul fiume Cecina (4,9 km) e un passaggio a livello ci si immette sulla SR 68 proseguendo dritti fino all’incrocio (5,8 km) dove si gira a sinistra in direzione Riparbella. Poco dopo la strada comincia a salire gradualmente per 2,5 km fino al borgo di Riparbella (216 m s.l.m., 9,5 km) e in prevalente salita fino a Castellina Marittima (375 m s.l.m., 19,9).

All’incrocio situato nel centro del paese si seguono le indicazioni per Chianni, Casciana Terme, Pisa; al successivo incrocio, dopo 500 m, si mantiene la destra in direzione Chianni, La Sterza. La strada procede in salita ben pedalabile per circa 4 km fino al valico (509 m s.l.m.): si prosegue in discesa seguendo sempre le indicazioni per La Sterza (non andare verso Chianni) transitando in loc. Garetto. Dopo un tratto di discesa ripida al 10% si passa per la loc. I Gulfi. Dopo 10 km di discesa si raggiunge il fondovalle della Sterza: all’incrocio a T (34,3 km) si piega a sinistra in direzione Peccioli, La Sterza.

Si pedala in pianura per 7 km fino a La Sterza (41,1 km) dove si procede a destra in direzione Volterra e poi ancora a destra sulla la S.P. 45 in salita verso Lajatico (44,8 km, 205 m s.l.m.). Dal paese si seguono sempre le indicazioni per Volterra e, dopo circa 5 km si arriva a San Giovanni di Valdera (49,6 km) e all’incrocio a T si piega a sinistra verso Saline di Volterra sulla SR 439. In saliscendi si raggiunge dopo circa 9 km  il bivio (58,5 km) per Montecatini Val di Cecina: qui si imbocca sulla destra la S.P. 32 che sale con una certa decisione alla volta del borgo che domina la Val di Cecina. Dopo 2 km la salita aumenta e  procede per 2,5 km a “strappi” fino al centro di Montecatini Val di Cecina (63,2 km).

Si prosegue a sinistra per Ponteginori scendendo per 8 km su una strada a tornanti tra i vigneti di Buriano fino all’innesto sulla SR 68 (71.7 km) dove si piega a destra verso Ponteginori (73,5 km). Qui si lascia la trafficata “Volterrana” per girare a sinistra in direzione Micciano - Querceto imboccando la S.P. 19 “della Camminata”: oltrepassati il passaggio a livello e il ponte sul fiume Cecina si prosegue sempre in direzione Casale Marittimo sulla strada in continuo saliscendi. Dopo circa 9 km (82 km) si incrocia la strada di fondovalle della Sterza proseguendo dritti verso Casale Marittimo. Oltrepassato il ponte della Sterza inizia la salita: strappo ripido di 1,2 km fino a un bivio dove si piega a destra, imboccando la S.P. 28 dei Tre Comuni, ancora in salita fino a Casale Marittimo (87,1 km) dove si seguono le indicazioni per Cecina. Si pedala in discesa per 7,8 km fino a un grande incrocio dove si gira a destra arrivando, dopo 2 km, al punto di partenza (95 km).



&
In bicicletta