Viaggio tra 10 perle toscane

Itinerari tra monumenti, tradizioni e cultura

Alla scoperta di un patrimonio artistico ricchissimo. Ecco dove andare e cosa vedere: monumenti, opere e tesori di incomparabile bellezza.
Arezzo
Arezzo - Piazza Grande - Logge Vasari
Arezzo - Piazza Grande - Logge Vasari

Arezzo sorge su una collina al limite della pianura formata dalle alluvioni dell'Arno. Al suo culmine emergono la Cattedrale, il Palazzo Comunale e la Fortezza Medicea, dai quali si diramano a ventaglio, verso il basso e fino alle porte ubiche, le strade principali.  La parte più elevata dalla città conserva uno spiccato aspetto medioevale nel quale comunque si stagliano pregevoli esempi architettonici posteriori. La parte della città che si protende verso la pianura ha un aspetto moderno e vivace.

Firenze

Firenze conserva un eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza splendida della sua secolare civiltà. Qui vissero Cimabue e Giotto, padri della pittura italiana; Arnolfo e Andrea Pisano, rinnovatori dell'architettura e della scultura; Brunelleschi, Donatello e Masaccio, iniziatori del Rinascimento; Ghiberti e i Della Robbia; Filippo Lippi e L'Angelico; Botticelli e Paolo Uccello, e i geni universali di Leonardo e Michelangelo.
Le loro opere - con quelle di molte altre generazioni di artisti, fino ai maestri del nostro secolo - sono raccolte nei numerosi musei della città gli Uffizi, la più selezionata pinacoteca del mondo; la Galleria Palatina, con le pitture dei "secoli d'oro", il Bargello, con le sculture del Rinascimento; il Museo di San Marco, con le opere dell'Angelico; l'Accademia, le Cappelle Medicee e la Casa Buonarroti, con le sculture di Michelangelo; i Musei Bardini, Horne, Stibbert, Romano, Corsini, la Galleria d'Arte moderna, il Museo dell'Opera del Duomo, degli Argenti, delle Pietre Dure.
Insigni monumenti segnano le tappe della civiltà artistica fiorentina: il Battistero con i suoi mosaici; il Duomo con le sue sculture; le chiese medioevali con i cicli di affreschi; i palazzi pubblici e privati - Palazzo Vecchio, Palazzo Pitti, Palazzo Medici-Riccardi, Palazzo Davanzati; i monasteri e i chiostri; i conventi e i cenacoli; la Certosa. La civiltà degli Etruschi ha nel Museo Archeologico una ricca documentazione.

Grosseto
Grosseto Duomo Facciata dettaglio - Credit: Allie_Caulfield

Nel reticolo della città moderna si disegna il centro storico, chiuso dall'esagono verde dei bastioni che Francesco I fece rinnovare (1574). 
Da visitare, il Duomo di fine '200, il Museo Archeologico e d'arte, le mura e la Chiesa di San Francesco, nei dintorni il Parco Naturale della Maremma e le rovine Etrusche di Roselle.

Livorno
Livorno svela la sua storia nei quartieri solcati dai canali e cinti da mura fortificate, nell'intrico di strade che ricamano il rione della Venezia, nel porto Mediceo, dominato da torri e fortezze, che si incunea nel centro cittadino. 
Ed è anche terra di pittori e di musicisti: Amedeo Modigliani, Giovanni Fattori e la scuola dei Macchiaioli, Pietro Mascagni sono nati qui, segnando, con le loro opere, la vicenda artistica mondiale.
Lucca
Cattedrale di Lucca - Credit: Allan Parsons

Lucca, fra le città-stato della Toscana, è la sola ad aver conservato la propria indipendenza fino al 1847. Testimonianza unica della gelosa cura con cui il patriziato 
Nel tessuto medioevale della città-murata emergono i monumenti d'arte e di storia delle varie epoche, come l'Anfiteatro Romano, la Basilica di S.Frediano, la piazza e la Chiesa di S.Michele, il Duomo di S.Martino col Volto Santo e la tomba di Ilaria del Carretto scolpita da Jacopo della Quercia, la Torre dei Guinigi, via Fillungo, il Palazzo Ducale in piazza Napoleone, testimonianze ultime del Principato di Lucca.

Carrara
Carrara, il più grande e importante centro mondiale per la escavazione, la lavorazione e il commercio del marmo, sorge ai piedi della Alpi Apuane adagiata in una conca di verdeggianti colline. Il nome della città, deriva dalla radice "kar" (pietra) e ne testimonia le antichissime origini.
Pisa
Battistero di Pisa - Credit: Jean-Paul Navarro
Pisa, nota in tutto il mondo per la sua torre, straordinario monumento che esalta la quadrilogia di piazza del Duomo, vanta una storia millenaria che vede il suo maggiore splendore all'epoca delle Repubbliche Marinare. È uno scrigno di tesori artistici le cui chiese romane e gotiche, le piazze e i palazzi esaltano i quartieri tracciati dai Lungarni e dalle antiche strade. Importante sede universitaria ha mantenuto ad oggi un primato grazie alle numerose facoltà e alla Scuola Normale Superiore sita nella Piazza dei Cavalieri. Chi visita Pisa scoprirà non solo arte, cultura e storia, ma ambienti naturali dove il parco di Migliarino - San Rossore, il Litorale e il Monte Pisano, costruiscono un palcoscenico di particolare suggestione.
Pistoia
Collocata ai piedi dell'Appennino, presenta un gradevole mix turistico di storia, arte, folklore, monumentalità, naturalismo, gastronomia. Fra i notissimi centri della Toscana, Pistoia mostra elementi di originale caratterizzazione e val bene una visita.
Prato
Il Duomo di Prato
Il Duomo di Prato - Credit: Sansa55
Prato dal Medioevo all'Avanguardia offre un itinerario storico-artistico di grande prestigio. Nel centro storico il Castello dell'Imperatore, unica testimonianza di architettura sveva nell'Italia centro-settentrionale, il Duomo, il Palazzo Pretorio, la Basilica di S.Maria delle Carceti, le chiese di S.Francesco e di S.Domenico custodiscono opere di grande maestri come Agnolo Gaddi, Paolo Uccello, Filippo e Filippino Lippi, Donatello e di altri famosi artisti del trecento e del Rinascimento.
Da vedere anche il Museo di Pittura Murale, il Museo dell'opera del Duomo, la Galleria degli Alberti e il Centro per l'Arte Conpemporanea "Luigi Pecci".
Siena

Siena, ovvero, la qualità della vita fatta città. Il primo Comune d' Europa a chiudere il suo centro al traffico già nel 1966. Siena, luogo internazionale di cultura, che vanta una Università... giovane di 750 anni ed ospita Istituzioni di prestigio quali l'Accademia Musicale Chigiana, l'Università per Stranieri, l'Accademia dei Fisiocritici e quella degli Intronati.
La città dove ogni pietra è rimasta immutata nei secoli, dove si respira un' atmosfera che non è possibile trovare altrove, perchè il suo popolo ha conservato vive le tradizioni dei padri, come quelle legate alla festa del palio, rinnovandole ogni anno con immutata forza ed entusiasmo.

Cover image credit: APT

people
Le voci della rete
&
Arte e Cultura