Photo ©Ilaria Giannini

Dal pavimento alla Porta del Cielo: viaggio nei segreti del Duomo di Siena

Dallo splendido tappeto marmoreo al percorso nei sottotetti della Cattedrale

Avete mai immaginato di fare un viaggio dalla terra al cielo? A Siena tutto questo è possibile solo visitando la Cattedrale, che ogni anno svela tutti i suoi segreti dallo straordinario pavimento alla Porta del Cielo.
Un’occasione unica per ammirare il prezioso tappeto di marmo – che il Vasari definì il “più bello e magnifico” mai esistito – che di solito viene coperto per proteggerlo dal calpestio dei visitatori e dei fedeli e viene scoperto una volta all'anno, solitamente dopo il Palio e fino all'autunno.

Il Pavimento del Duomo
Il Pavimento del Duomo

Sul pavimento del Duomo hanno lavorato dal Trecento all’Ottocento grandi artisti senesi come il Sassetta e Domenico di Bartolo, ma anche  Pinturicchio, autore, nel 1505, del celebre riquadro con il Monte della Sapienza, che rappresenta la strada verso la virtù come raggiungimento della serenità interiore. Splendida la parte disegnata da Domenico Beccafumi che a Siena perfezionò la tecnica del commesso marmoreo tanto da ottenere risultati di luci e ombre simili al chiaro-scuro del disegno.

Il Colle della Sapienza sul Pavimento
Il Colle della Sapienza sul Pavimento

Ma il Duomo non finisce di sorprendere: ogni anno infatti si tiene l'apertura straordinaria della Porta del Cielo, i sottotetti della Cattedrale, in cui per secoli nessuno è potuto accedere, eccetto gli addetti ai lavori.
Il percorso verso il ‘cielo’ della Cattedrale comincia da una scala a chiocciola inserita dentro una delle torri terminanti con guglie che fiancheggiano la magnifica facciata del Duomo.

La vista su Siena dalla Porta del Cielo
La vista su Siena dalla Porta del Cielo

Una volta giunti sopra le volte stellate della navata destra inizia un itinerario riservato a piccoli gruppi che, accompagnati da un’esperta guida, potranno camminare sopra il sacro tempio e ammirare non solo gli interni del Duomo visti dall’alto ma anche un panorama mozzafiato su Siena, compresa la Torre del Mangia.

Info: operaduomo.siena.it

&
Francigena e vie della fede