Firenze, Cimitero degli Inglesi e viali
Quartieri, strade e piazze

Piazzale Donatello a Firenze

Uno spazio suggestivo che ospita il Cimitero degli Inglesi

Firenze
Piazzale Donatello è una delle piazze più recenti di Firenze ma forse anche una delle più suggestive.
La sua nascita risale al 1870 quando l'architetto Giuseppe Poggi progettò gli attuali viali di Firenze e distrusse le antiche mura. Piazzale Donatello fu pensato come un luogo simbolico: uno spazio ovale, circondato dai cipressi e in posizione rialzata.

Un luogo romantico che deve la sua fama decadente alla presenza del Cimitero degli Inglesi dove dal 1827 al 1877 (anno in cui fu chiuso a causa della nuova legislazione) sono stati seppelliti oltre 1400 artisti, scrittori e personalità da tutto il mondo, tra cui spiccano Elizabeth Barrett Browning e Giampietro Vieusseux.
Sulla piazza si affaccia anche Villa Donatello e il Giardino della Gherardesca. Si tratta di un delizioso giardino all’inglese, realizzato nel Settecento, con i tipici vialetti, le collinette e alcune rarità botaniche, come una sequoia e splendide azalee.

Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace