account_balanceMusei

Il Museo della Battaglia e di Anghiari

Un percorso tra storia e arte intorno al celebre dipinto perduto di Leonardo da Vinci

Anghiari

La Battaglia di Anghiari fu combattuta il 29 giugno 1440, sotto le mura del borgo della Valtiberina, tra le truppe dei Milanesi e quelle dei Fiorentini, che risultarono vincitori. La battaglia sarebbe stata sicuramente dimenticata dalla storia se il gonfaloniere della Repubblica Fiorentina non avesse affidato a Leonardo da Vinci il compito di dipingerla, decorando con le gesta dello scontro il nuovo Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Danneggiato da un artificioso processo di essiccamento, il dipinto, incompiuto, andò distrutto per far posto alle decorazioni del Vasari.
Anche i cartoni preparatori sono andati perduti e la conoscenza di questo lavoro è legata unicamente ad una quindicina di copie pittoriche, ad alcune incisioni e a molti disegni autografi di Leonardo.

Mentre le ricerche del dipinto perduto nel Salone dei Cinquecento non hanno ancora dato frutti concreti, il Museo della Battaglia e di Anghiari presenta un percorso affascinante per scoprire la storia del territorio, del celebre combattimento e dell’opera di Leonardo.
Il museo, che si trova ad Anghiari dentro il Palazzo del Marzocco, conserva strumenti preistorici e reperti archeologici locali, ma anche una sezione dedicata all’epoca medievale e moderna, dove sono documentati episodi della storia sociale, di storia militare (la battaglia di Anghiari), di storia dell'arte (il dipinto di Leonardo), infine la raccolta di armi da fuoco anghiaresi e quella di ceramiche anghiaresi. Il percorso è anche dotato di installazioni tattili per ipovedenti e non vendenti.

Info: battaglia.anghiari.it

Anghiari
Suggestivo borgo medievale immerso nella quiete della Valle del Tevere
Anghiari è uno splendido borgo medievale posto alle pendici delle colline tra il torrente Sovara e la valle del Tevere. Il suo nome è noto per via di una celebre battaglia del 1440, combattuta nella piana antistante al paese e ritratta da Leonardo da Vinci in un mitico affresco andato perduto nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze. ...
Approfondiscikeyboard_backspace