Fiesole, resti archeologici
account_balanceMusei

Museo Civico Archeologico di Fiesole

La storia del territorio documentata attraverso gli scavi

Fiesole
L'edificio che ospita il museo fu appositamente costruito nel 1914 dall'architetto Ezio Cerpi su progetto di ordinamento del Soprintendente alle Antichità di Etruria prof. Milani.

Il museo documenta la storia antica della città di Fiesole e del suo territorio. E' collegato all'annessa area archeologica dove sono visitabili gli scavi del teatro, delle terme e del tempio etrusco-romano. Il primo nucleo museale era collocato nella sede dell'attuale Palazzo Comunale. Fu trasferito nella sede attuale nel 1914. L'ordinamento attuale risale al 1981 ed ha sistemato i materiali con una marcata suddivisione in materiali di provenienza fiesolana e antiquaria. L'apertura del passaggio di collegamento nel 1997 tra il museo archeologico e l'edificio che ospita la collezione Costantini ha permesso di realizzare un unico percorso museale nel quale hanno trovato posto recenti ritrovamenti tra cui una tomba longobarda integralmente ricostruita.

La parte prevalente degli oggetti proviene da scavi effettuati nell'area archeologica nonché da recuperi effettuati in varie parti del centro urbano e del territorio. Tra le opere di diversa provenienza la raccolta di antichi vasi greci, acquistati sul mercato antiquario e donati dal collezionista Costantini.


Info: museidifiesole.it

Fiesole
Antichissima città etrusca, rifugio degli uomini di lettere e degli amanti dell’arte
Una delle mete preferite da chi vuole scoprire un angolo di Toscana classica eppure silvestre e vicinissima alla città è da sempre Fiesole, dal cui colle è indimenticabile la vista sulla città del Giglio. ...
Approfondiscikeyboard_backspace