Lo spedale di Altopascio
Monumenti

Lo spedale di Altopascio

Nel Medioevo un centro di assistenza invidiato in tutta Europa.

Altopascio
Altopascio sia per la sua vicinanza alla Via Francigena, la strada percorsa dai fedeli per raggiungere Roma da Canterbury, sia per le opere caritatevoli di religiosi, è molto legata a un’antica istituzione assistenziale.  Nella seconda metà del XI secolo fu fondato lo Spedale dall’Ordine Ospedaliero dei Frati di San Iacopo d’Altopascio. I cavalieri del Tau, chiamati così perchè i frati  vestivano mantello nero con la croce spuntata del Tau, si occupavano dei pellegrini che transitavano sulla Via Romea, così partendo dal ristoro, dalla sicurezza e dal ricovero si arrivò a un vero e proprio ricovero medico.

La fama di questo spedale si deve soprattutto all’innovazione  dell’assistenza, usando cure a stampo sanitario, ovvero diventò un luogo dove era presente personale competente nelle cure specifiche, come dottori e chirurghi laici.

Il massimo splendore dell’istituzione fu tra il 1100 e 1200, il suo declino però avvenne nel XIV secolo quando in aggiunta allo spostamento del papato ad Avignone, ci furono le lotte tra i lucchesi  e i fiorentini per la supremazia del territorio. Nel 1544 fu rivendicato da Cosimo I de’ Medici che ne assegnò i beni all'Ordine cavalleresco di Santo Stefano. Sisto V infine ne decretò la soppressione.

Oltre all’ospedale, nel complesso era compreso la torre campanaria e la chiesa di San Jacopo. La struttura era circondata da una robusta cinta muraria così da sembrare una fortezza, alla quale si accedeva attraverso la Porta degli Ospedalieri tuttora esistente. All’interno facevano parte due ampi cortili, uno dedicato ai frati l’altro all’accoglienza. Tra il XV e il XVI secolo fu trasformato dalla famiglia Capponi in fortezza e poi in fattoria.
Altopascio
Conosciuta come 'la città del pane', l'antico Ospitale lungo la Francigena conserva un delizioso centro storico
Altopascio, centro noto da secoli a tutti i pellegrini che percorrono la via Francigena – qui accolti da sempre – è un piccolo centro famoso anche come "città del pane", capace di mantenere l’antica tradizione cerealicola tramandata nel corso dei secoli. ...
Approfondiscikeyboard_backspace