Eremo di Costa d'Acqua
Luoghi di culto

L’eremo di Costa d’Acqua

Il romitorio è collocato sui Monti Pisani in una valle ricca di sorgenti

Calci
Nei pressi di Calci si trova uno dei più antichi eremi dei Monti Pisani, ad un livello di 300 metri, in una vallata dove si trovano molti fiumi e sorgenti da cui deriva il toponimo d'acqua. L'eremo dei Santi Jacopo e Verano, costruito in epoca precedente il Mille, fu poi successivamente dedicato a San Bernardo, infatti ogni anno il 20 Agosto ne viene celebrata una messa in onore. La struttura di piccole dimensioni  è in stile romanico pisano, una sola navata, non è presente l'abside e la torre campanaria è sostituita da una torre a vela.

Un luogo dove confluivano molti pellegrini ed eremiti ma nel 1200 il romitaggio entrò in crisi e qui non fece eccezione. Questo era accentuato dal papato che prediligeva l'aggregazione in un unico ordine religioso all'isolamento dell'asceta. Fu così che si costituì l'ordine religioso noto come gli Eremiti dell'Ordine di S. Agostino.

Verso la fine del XIX secolo l'Arcivescovo di Pisa sconsacra l'Eremo a causa del suo stato di degrado. Esso viene in seguito restaurato e riaperto al culto il 20 agosto 1880, festività di San Bernardo.
Calci
Un delizioso borgo in una vallata ricca di uliveti e antiche chiese
Calci si trova pochi chilometri da Pisa, ai piedi dei Monti Pisani e al centro della Valgraziosa, un anfiteatro naturale che accoglie sulle sue pendici i borghi che nel loro insieme costituiscono Calci. Oggi Calci si raccoglie soprattutto attorno alla Pieve dei Santi Giovanni ed Ermolao, circondata da terrazzamenti di olivo e dominata dal Monte Serra, coperto di pinete e castagneti. ...
Approfondiscikeyboard_backspace