crop_originalOpere d'arte

L’Albero della Fecondità di Massa Marittima

Il celebre affresco medievale si trova nelle Fonti dell'Abbondanza

Massa Marittima
A Massa Marittima, sulla grande parete delle Fonti dell'Abbondanza, si trova un celebre e molto originale affresco medievale: l’Albero della Fecondità. L'opera risale al 1265 e raffigura un albero da cui pendono, come enormi frutti, decine di falli davvero realistici. Ai piedi della pianta una folla di donne sta in attesa che cadano, due di loro si accapigliano contendendosene uno.

L’Albero della Fecondità è una rara testimonianza di pittura murale duecentesca, il cui interesse sta in gran parte nell'inconsueto soggetto profano, che sembra affondare le radici nei culti della fertilità dell'antichità.
L'Albero della Fecondità
L'Albero della Fecondità - Credit: Tatiana Gorbutovich

Il grande albero si impone per il suo "sintetico naturalismo": tutti i suoi rami sono addobbati da numerosi falli e ai piedi della pianta alcune donne stanno in calmo conversare, due si accapigliano vistosamente, mentre un'altra sembra scacciare alcuni minacciosi corvi, che si di direbbero pronti ad avventarsi sugli inconsueti frutti.
Una grande aquila nera presentata in forma araldica, ad ali spiegate, sta a indicare allo stesso tempo lo stemma della città di Pisa, dalla quale proveniva il podestà del momento, o l'emblema dell'impero, dal quale non poteva prescindere il Comune di Massa Marittima, che fu di 'fede' ghibellina fino al 1266.

Massa Marittima
Un incanto protetto da una cinta muraria ben conservata
Adagiato su un colle alto e isolato, il bel centro storico di Massa Marittima svetta racchiuso entro una cinta muraria ben conservata, rappresentando uno dei complessi urbanistico-architettonici più rilevanti di tutta la Toscana. ...
Approfondiscikeyboard_backspace