fb track
Diaccia-Botrona
natureElementi naturalistici

Riserva Naturale Diaccia Botrona

Il padule a ridosso della pineta di Castiglione della Pescaia si allunga sulla pianura fino a Grosseto

Map for 42.768823,10.899587
Castiglione della Pescaia
Via Casa Rossa Ximenes, Provincia di Grosseto, Italia

La Riserva naturale Diaccia Botrona si estende su oltre mille ettari di territorio ed è considerata la più significativa area umida italiana: è tutto quello che che rimane dell’antico Lago Prile, che arrivò ad occupare 50 chilometri quadrati e fu prosciugato nel XIX secolo. Il padule occupa, allo stato attuale, circa 700 ettari, a ridosso della pineta di Castiglione della Pescaia si allunga sulla pianura che collega la stazione balneare con Grosseto.

La Diaccia Botrona possiede un raro e significativo ecosistema, che ospita un’incredibile varietà di microrganismi viventi, sia vegetali che animali: è una vera e propria "banca genetica" che dà un grande contributo al mantenimento della biodiversità della zona.
Troviamo piante lacustri come la cannuccia, i giunchi e i carici ma anche una quindicina di specie di orchidee, alcune di particolare interesse per bellezza e rarità, e alcuni frammenti della vasta foresta che un tempo ricopriva gran parte della pianura maremmana formata da frassini, olmi e tamerici.

La Diaccia Botrona è un paradiso per gli amanti del birdwatching, con oltre 200 specie di uccelli rilevate che si avvicendano nell’arco dell’anno, di cui circa 80 nidificanti. Tra le più importanti il falco di palude, l’albanella reale, l’airone bianco, il falco pescatore, il nibbio, il falco pecchiaiolo, il chiurlottello, la garzetta, la sgarza ciuffetto, la pittima reale, l’airone rosso, il tarabuso, la ghiandaia marina e il cuculo dal ciuffo.

Castiglione della Pescaia
Vita da spiaggia e un borgo caratteristico circondato da attrazioni uniche
Fra l’azzurro del mare e il verde delle colline è raccolta Castiglione della Pescaia. Il paese, rinomata località balneare, è noto per le belle spiagge e le grandi pinete che proseguono fino a Marina di Grosseto, dove si concludono con la magnifica Pineta del Tombolo. ...
Approfondiscikeyboard_backspace