fb track
account_balanceMusei

Centro di documentazione del territorio Riccardo Francovich

Alla scoperta dei reperti archeologici della Rocca di Scarlino che testimoniano la storia locale

Map for 42.91286,10.822574
Scarlino

Il Centro di Documentazione Riccardo Francovich si trova nei Palazzo comunale di Scarlino e raccoglie i reperti archeologici rinvenuti durante le campagna di scavo alla Rocca di Scarlino.
I dati archeologici permettono la ricostruzione di un centro abitato presente sul colle di Scarlino e risalente all'età del Bronzo. In seguito il fortino venne abbandonato e occupato in epoca tardo etrusca. Il periodo di massimo insediamento risale al periodo tra il VII e il XI secolo a.C., quando venne costruito un complesso di 1500 metri quadrati di abitazioni. In seguito il sito è stato occupato in età tardorepubblicana e romana e abbandonato di nuovo fino ad arrivare all'epoca tardoantica e in parte altomedievale.
La Rocca e le mura che cingono l'intero borgo sono state ricostruite nel XIV secolo quando la fortezza entrò a far parte del principato di Piombino, sotto la signoria degli Appiano e conobbe un periodo di benessere e crescita economica.
Il centro comprende una documentazione dei principali monumenti e siti archeologici del territorio e numerosi oggetti d'uso quotidiano che illustrano le varie fasi di vita nella zona della Rocca di Scarlino dall'età del Bronzo (2000 circa a.C.) fino al XVII secolo.

Scarlino
Incantevoli baie avvolte da una ricca macchia mediterranea
Il nome di Scarlino deriva dal gotico “scherlin” ovvero “fiaccolata”, e indicava quella che era la funzione di faro che il luogo aveva per il vicino porto romano di Scabris (quello che oggi chiamiamo il Puntone). ...
Approfondiscikeyboard_backspace