fb track
Caprese Michelangelo e i suoi sapori: le castagne
Photo ©David Butali
Frutta, verdura e dolci

Marrone di Caprese Michelangelo DOP

Sapori dolci per uno dei prodotti più apprezzati del territorio, da gustare in mille maniere

style
Categoria
Frutta, verdura e dolci
place
Provenienza
Caprese Michelangelo
stars
Denominazione
DOP
home
Consorzio di riferimento
Comitato promotore per il riconoscimento della DOP Marrone di Caprese Michelangelo

Bollite, crude, arrostite, seccate o trasformate in farina o marmellata, le castagne da sempre costituiscono un alimento importante per la vita e la gastronomia della Valtiberina. Fino da tempi molto remoti, probabilmente già in epoca romana, il castagno ha svolto un ruolo fondamentale nella vita della popolazione del territorio, non solo come consistente fonte alimentare, ma anche come materiale per costruzione di attrezzi, mobili, travature di sostegno, vasi vinari. Castagneti si estendono ovunque nella regione anche se nell'area di Caprese Michelangelo se ne trova la maggior concentrazione.

La varietà prevalente e più nota di Caprese è il "marrone" i cui frutti sono caratterizzati da colore avana più o meno intenso, con striature marroni e dalla pezzatura medio-grande (70-85 frutti/Kg). Il marrone si distingue per la forma tendenzialmente ellittica e per la particolare profumazione ed il sapore dolce. Proprio per le sue caratteristiche organolettiche, è ottimo arrostito, glassato, pelato e bollito con finocchio.

Ancora oggi molti castanicoltori praticano la raccolta a mano coinvolgendo tutta la famiglia in questo rito secolare.Il periodo migliore per acquistare il prodotto fresco è ottobre, al momento della raccolta, nei mesi seguenti si può trovare la farina di castagne prodotta nei molini locali dopo l’essiccazione del frutto con cui poter preparare dolci tradizionali come castagnaccio, frittelle, baldino.

&
Enogastronomia