Signa

Signa

Un piccolo borgo vicino Firenze

Leggi la storia Signa su Itinerari insoliti e storie della Toscana Leggi la storia
La nascita di Signa ed il suo nome sono da collocarsi in epoca assai antica, considerando che la località si trova al centro di insediamenti etruschi di notevoli dimensioni e dai ritrovamenti di reperti romani. La storia documentata si ha dal 964, con la donazione della Pieve di Signa al Capitolo fiorentino da parte di Rambaldo, vescovo di Firenze. Nel 978 la contessa Willa fa dono della chiesa posta nel Castello di Signa, unitamente ai suoi possedimenti, alla Badia fiorentina. Negli anni mille diventa uno dei più grandi contadi del territorio.

Il ponte sull'Arno costituiva l'elemento peculiare di questa comunità, servendo da punto nodale per itinerari e viaggi che collegavano varie e importanti aree. La tradizione vuole che la prima costruzione del ponte, risalente al 1120, sia dovuta all'iniziativa di Sant'Alluccio. Questo ponte aveva determinante importanza, essendo l'unico, per molto tempo, tra Firenze e Pisa. Il congiungimento delle due sponde fu anche una conquista economica per Signa: lo scambio delle merci con l'interno e quello legato al nascente porto fluviale, che univa la marinara Pisa con l'entroterra, dette vita a un centro commerciale di grande importanza.

Da visitare sono la chiesa di Santa Maria alla Lastra, risalente al 1404 e poi rimodificata nel XVII  secolo, l’elegante ospedale di Sant’Antonio del 1411, opera giovanile del Brunelleschi, ed i resti di un castello del XIV secolo.



 



 

Cover image credit: TOB

2
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Signa
&
Il territorio
Arno, Fiesole

Valdarno

Una zona ricca di tradizione e storia. Con un protagonista assoluto: l'Arno
Il Valdarno (si usa curiosamente il “maschile” e non il “femminile”) è, come fa intendere il nome stesso, la valle attraversata dal fiume Arno. ...
Approfondiscikeyboard_backspace