Sambuca Pistoiese

Sambuca Pistoiese

La ricchezza di questi luoghi è tutta da scoprire

Leggi la storia Sambuca Pistoiese su logo toscana ovunque bella Sambuca Pistoiese Sambuca terra di mezzo lungo il Limentra Sambuca: terra di confine, di boschi, foreste e fiumi, di pietre e sentieri che raccontano una storia antica che si svela solo camminandoLeggi la storia
La ricchezza di questi luoghi è tutta da scoprire: boschi, vallate, fonti di acqua purissima, conventi e castelli di antica origine possono offrire, al viaggiatore attento, occasioni di piacevoli e affascinanti esplorazioni.  Il paesaggio montano è godibile seguendo la ben documentata sentieristica del Club Alpino Italiano, si propone in alternativa un approccio al territorio che, tenendo conto dell'antica viabilità, accompagni la visita di borghi fortificati, pievi, monasteri e fonti d'acqua di antica tradizione.

Chi provenga da Pistoia, oltrepassato Spedaletto, l'antico Pratum Episcopi, e percorra la valle della Limentra di Sambuca lungo la strada statale 64, incontra San Pellegrino al Cassero, che deve il proprio nome ad una antica fortificazione a presidio del ponte sul torrente Limentra.  Proseguendo, una deviazione a sinistra, in località Bellavalle, conduce ai borghi di Casale e di Posola, che meritano una sosta per il suggestivo inserimento ambientale.  Da Posola è possibile, percorrendo antiche mulattiere, raggiungere Molino del Pallone, stazione climatica e tappa della Ferrovia Porrettana.  Tornati verso la strada statale, prima di raggiungere Bellavalle, una deviazione sulla sinistra conduce per una ripida e angusta strada al Santuario della Madonna del Giglio, quindi al Castello di Sambuca. 

Nuovamente sulla strada statale 64 si incontrano Taviano e Pavana.  Da Taviano una deviazione sulla destra, passando per Badi, conduce a Treppio, nei cui dintomi si trovano l'altopiano di Collina e le suggestive valli della Limentrella con Casa Giomi e Campaldaio.  Da qui, per la strada provinciale Pistoia-Riola, svoltando a destra poco prima dell'abitato di Lentula, dove sgorga la rinomata acqua minerale, si.raggiunge il castello di Torri; quindi, una volta tornati sulla strada provinciale in direzione di Pistoia, si toccano la borgata dell'Acqua e l'abitato di Monachino. Quest'ultimo segna il confine settentrionale della Riserva naturale dell'Acquerino, vasta area boschiva con zone di particolare interesse botanico e faunistico.

Raggiunto il confine meridionale della foresta, una deviazione sulla destra conduce nei pressi della Badia a Taona, lasciata la quale, nuovamente sul tracciato della via PistoiaRiola, si raggiunge Cascina di Spedaletto.  Dall'antico cascinale, oggi allestito come posto tappa della Grande Escursione Appenninica, è possibile immettersi sul sunnominato sentiero, nel tratto che corre trasversale alle valli dei fiumi Limentra di Sambuca, Limentrella, Limentra di Treppio, che con il loro corso profondamente incassato nelle dorsali appenniniche segnano la morfologia del Comune di Sambuca.
&
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Sambuca Pistoiese
&
Il territorio
Campo Tizzoro, Montagna Pistoiese

Montagna Pistoiese

L'Appennino offre molte possibilità di trascorrere il tempo libero
La Montagna Pistoiese, posizionata geograficamente nell'alta Toscana, è riuscita a conciliare le moderne strutture alberghiere ed i qualificati servizi, sia estivi che invernali, con il tesoro ...
Approfondiscikeyboard_backspace