fb track
Palazzuolo sul Senio
Photo ©mirco.81

Palazzuolo sul Senio

Nel cuore della Romagna Toscana

Palazzuolo sul Senio è un piccolo borgo del Mugello un tempo cuore della cosiddetta Romagna Toscana. Inserito al centro di una splendida e verde gola montana, Palazzuolo è un centro ideale per chi voglia esplorare questa parte del Mugello, dotata di caratteristiche uniche in Toscana, oltre che dal punto di vista paesaggistico anche da quello gastronomico, con una cucina in cui spiccano tortelli di ricotta e di patate, tagliatelle alla boscaiola, arrosti, spiedini e salmì di cacciagione, formaggi tra cui il tipico “raveggiolo”, funghi, tartufi e il celebrato marrone IGP del Mugello. Il borgo e i suoi dintorni offrono l’opportunità di visitare alcuni monumenti che vale la pena ricordare, tra questi ci sono la Pieve di Santo Stefano, il bel Santuario di Santa Maria della Neve di Quadalto, immerso in un panorama dominato da incontaminati boschi di faggio, la Chiesa dei Santi Egidio e Martino a Solecchio, la Badia Susinana e lelegante Palazzo dei Capitani.

Oggi Palazzuolo sul Senio è un incantevole borgo in cui vale la pena entrare in punta di piedi per non “sciuparne” la bellezza, la tranquillità e il silenzio. I vicoli, l’acciotolato delle stradine, il profumo del pane, il gatto steso insieme con il cane in mezzo alla via, accolgono il viaggiatore insieme a un’impronta marcatamente medioevale, che rimanda direttamente al XII secolo. Palazzuolo è inoltre un luogo ideale per gli amanti della natura, ci sono itinerari di ogni difficoltà a disposizione degli appassionati di trekking, mountain bike, escursioni a cavallo e del mototurismo.

L’alta valle del Senio è stata intensamente abitata sin dall’Alto Medioevo: a riguardo la testimonianza più importante è la cripta rinvenuta sotto la Pieve di San Giovanni Decollato di Misileo. Verso il X-XI secolo si consolidò il potere della famiglia dei Pagani, proprietaria di numerosi castelli. Tra i personaggi più illustri spicca Maghinardo, che morì lasciando alla famiglia Ubaldini la maggior parte dei suoi beni. Nel 1362 Gioacchino Ubaldini lasciò, a sua volta, tutti i suoi possedimenti alla Repubblica Fiorentina. Nel 1400 Palazzuolo ebbe i suoi Statuti, e costituì con Firenzuola il primo nucleo di quella Romagna Toscana che giunse alle porte di Forlì (per poi ridursi di nuovo alle valli dell’Alto Mugello nel 1929). Nel 1373 a Palazzuolo, “luogo centrale del podere” e mercatale, si iniziò la costruzione del palazzo del Vicario. Nel 1373 Maghinardo Novello degli Ubaldini si ribellò alla Repubblica rifugiandosi nel castello del Frassino, ma catturato dai fiorentini fu portato a Firenze e decapitato. Il 19 ottobre 1506, Papa Giulio II sostò, accompagnato da Niccolò Machiavelli, nel Palazzo dei Capitani. Con la salita al potere dei Medici il Vicario, rappresentante della Repubblica, fu sostituito da un Capitano. Esso fu abolito nel 1772 e ridotto a podesteria, fino al 1837, quando il Granduca Leopoldo II unificò la giurisdizione sotto il Vicario di Marrani.

&
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Palazzuolo sul Senio
&
Il territorio
Lago Bilancino, Mugello

Mugello

Infinite opportunità di vacanza tra paesaggi incontaminati, sapori tipici e cultura
Terra di artisti, disegnata con cura e coltivata con amore, è terra desiderata il Mugello, e non potrebbe essere altrimenti. ...
Approfondiscikeyboard_backspace