Bientina

Bientina

Ai piedi del Monte Pisano in un centro dal cuore verde

Pur avendo perso la sua antica veste medievale, Bientina pur avendo assunto negli anni un aspetto più contemporaneo, è un buon punto di partenza per chi voglia esplorare il Monte Pisano e la vicina Valdera.

Nel centro del paese sono da segnalare principalmente la Chiesa di Santa Maria Assunta, dove sono conservate le spoglie di San Valentino, il Museo di Arte Sacra, il Museo Etrusco e la Chiesa di San Girolamo, in cui è allestita una mostra permanente sulla storia del territorio. La raccolta comprende reperti di epoca proto-etrusca ed etrusco-romana rinvenuti nel Padule di Bientina, nel corso delle campagne di scavo del 1953 e 1957.

Di sicuro interesse naturalistico è poi il Bosco Tanali, situato sul lato occidentale del Padule di Bientina, proprio alle pendici del Monte Pisano. Il bosco si estende per circa 153 ettari ai margini dell’ex alveo del lago, in un’area che comprende una varietà di ambienti molto significativi dal punto di vista naturalistico: prati umidi periodicamente allagati, pagliereti, boschi umidi, canneti e piccoli specchi d’acqua – ambienti importanti per la vita di molte specie di piante e animali.

L’artigianato è infine una risorsa importante per Bientina, che grazie alle sue attività offre ogni quarto fine settimana di ogni mese nella Piazza dei Borghi, l’occasione di visitare il tradizionale e variopinto mercatino dell’antiquariato.

Cover image credit: Sailko

&
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Bientina