Piazza San Martino, Lucca
Frazioni, quartieri e piazze

Piazza San Martino, Lucca

Cornice suggestiva del duomo della città

Lucca
Questa piazza si trova al centro di Lucca ed é spesso affollata da manifestazioni culturali ed eventi come il mercato dell'antiquariato che si svolge il terzo sabato e domenica del mese.  Prende il nome dal Duomo, dedicato a San Martino che con la sua asimmetrica facciata domina l'intero prospetto della piazza. Secondo la tradizione, la chiesa fu fondata nel VI secolo da San Frediano, riedificata da Anselmo da Baggio nel 1060 ed infine rimaneggiata tra il XII e il XIII secolo.

La facciata presenta uno stile caratteristico del Romanico lucchese, è datata 1204 ed é opera di Guidetto da Como. La sua più evidente caratteristica é che le tre ampie arcate, sorrette da possenti pilastri compositi, non sono tutte della stessa ampiezza. Non si conosce il vero motivo di questa bizzarra scelta architettonica, probabilmente si dovette tener conto della preesistente torre campanaria, ma resta il fatto che, nel medioevo, le costruzioni sacre dovevano necessariamente avere la caratteristica di presentarsi in maniera impeccabile, ad imitazione della perfezione divina e, per questo motivo, alcuni storici suppongono che questa "svista" fosse stata considerata come opera diabolica.

Si ipotizza così che gli architetti si fossero giustificati giocando con il fatto che ogni strada che porta al Duomo non sfocia mai al centro della piazza, ma solo ai suoi angoli, così da non presentare mai agli occhi del visitatore la facciata con una visione frontale. In questo modo, a causa dell'effetto di scorcio, l'asimmetria poteva notevolmente diminuire alla vista. Altre particolarità del Duomo sono riscontrate in una misteriosa figura scolpita sul pilastro che regge l’arcata più stretta della facciata, che sembra rappresentare un labirinto con a fianco una scritta allegorica, probabilmente che si riferisce alla ricerca della via d’uscita dal mondo delle tenebre.

L'interno della Cattedrale conserva pregevoli opere d'arte tra cui  il monumento funebre di Ilaria del Carretto di Jacopo della Quercia datato 1408, la Madonna con il Bambino e Santi di Domenico Ghirlandaio, l'Ultima cena di Jacopo Tintoretto e il veneratissimo "Volto Santo di Lucca".

Sul lato opposto del Duomo si prospetta Palazzo Bernardi, realizzato su progetto di Bartolomeo Ammannati a metà del XV secolo.

Lucca
città monumentale protetta da grandiosi bastioni, custodi di tesori unici
In molti in Toscana considerano Lucca quasi un corpo estraneo, “non è Toscana” può capitare di sentir dire da qualche fiorentino che forse si riferisce al pane (che a Lucca è salato), alla lingua (con un lessico sicuramente singolare) o al fatto (che per altro contribuisce a spiegare gli altri due) che Lucca è l’unica fra le città-stato della regione da aver conservato la propria indipendenza ...
Approfondiscikeyboard_backspace