Piazza Napoleone, Lucca
Frazioni, quartieri e piazze

Piazza Napoleone, Lucca

La piazza più bella della nota città medievale

Lucca
La piazza è stata da sempre il centro del potere politico di Lucca, infatti, sin dal 1322, Castruccio Castracani, condottiero Ghibellino della famiglia degli Antelminelli, decise di costruire qui la fortezza dell'Augusta e un palazzo, che però furono completamente demoliti dal popolo lucchese quando nel 1370 Castracani fu cacciato dalla città. In seguito a dei recenti studi, sappiamo che l’antica fortezza occupava un'estensione quasi equivalente alla pianta dell’attuale Palazzo Ducale.

Nota ai Lucchesi con il nome di “Piazza Grande”, in realtà fu dedicata a Napoleone da sua sorella Elisa Bonaparte Baciocchi, la quale, dal 1805 al 1815, guidò il principato di Lucca e fece trasformare l’intero assetto della piazza scegliendo un progetto di due architetti, un italiano ed un francese, i quali scelsero di dare maggiore rilevanza e prestigio al Palazzo Ducale, demolendo le allora circostanti case, alcuni magazzini, una torre, l'archivio, le botteghe e la chiesa di San Pietro Maggiore. Inoltre, per rendere più gradevole l’intera facciata della piazza, fu deciso di  piantare un’elegante cortina di platani, che ancora sovrasta questo luogo.

L’intero progetto si attenuò con il congresso di Vienna, quando il Principato fu trasformato in un Ducato guidato da Maria Luisa di Borbone, la quale, a metà del XIX secolo, incaricò Lorenzo Nottolini di ristrutturare il Palazzo Ducale e Lorenzo Bartolini di scolpire una statua auto-celebrativa da porre al centro della piazza. Attualmente il Palazzo occupa interamente il lato ovest di Piazza Napoleone con la sua facciata in stile neoclassico che presenta un piano terreno compatto dove si apre un portale centrale incorniciato da bugne rustiche in pietra di Guamo. Oggi l’edifiicio è sede degli uffici della provincia.

Durante alcuni scavi archeologici, compiuti nel 1998, sono state portate alla luce le antiche fondamenta degli edifici rasi al suolo nel periodo napoleonico, ed oggi parzialmente visibili grazie ad alcune lastre di vetro ai margini della piazza.

Ogni estate la grande piazza è animata da grandi manifestazioni culturali e concerti, come quelli organizzati in occasione del “Lucca Summer Festival”.

Lucca
città monumentale protetta da grandiosi bastioni, custodi di tesori unici
In molti in Toscana considerano Lucca quasi un corpo estraneo, “non è Toscana” può capitare di sentir dire da qualche fiorentino che forse si riferisce al pane (che a Lucca è salato), alla lingua (con un lessico sicuramente singolare) o al fatto (che per altro contribuisce a spiegare gli altri due) che Lucca è l’unica fra le città-stato della regione da aver conservato la propria indipendenza ...
Approfondiscikeyboard_backspace