Piazza dei cavalieri, Pisa
Frazioni, quartieri e piazze

Piazza dei Cavalieri

Dai Cavalieri di Santo Stefano ai Medici, da Napoleone ad Enrico Fermi

Piazza dei Cavalieri

L’antica Piazze delle Sette Vie, centro politico Pisano, anticamente probabile luogo del Foro romano, fu trasformata da Cosimo I de’ Medici nel centro dell’Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano, nato per difendere le coste toscane e mediterranee dalle flotte turche e piratesche. Al centro della piazza si trova la statua del granduca di Toscana, opera del Francavilla eseguita nel 1596; alle sue spalle il Palazzo della Carovana, l’antico Palazzo degli Anziani del Popolo fu trasformato da Giorgio Vasari nella forma attuale e completamente ricoperto, nella facciata, da graffiti, disegni e, nel tempo dai busti di tutti i Medici di Toscana, succedutisi nel granducato di toscana. Attualmente è sede della Scuola Normale Superiore, voluta da Napoleone Bonaparte su modello dell’Ecole parigina. In essa hanno studiato ed insegnato i più grandi professori italiani, quali Antonio Pacinotti, Carducci, Pascoli, Fermi e Rubbia. A sinistra si trova il Palazzo dell’Orologio, esso venne ricostruito sulla base di due antiche torri della famiglia Della Gherardesca ed ebbe il compito di ospedale dell’Ordine e carcere. Luogo famosissimo per essere stata la prigione dove venne tenuta a morire di fame l’intera famiglia Pisana, come ricorda Dante nella cantica dell’Inferno. Ancora a sinistra, accanto all’oratorio di San Rocco, si trova il Collegio Puteano, fondato nel 1605 dal vescovo Dal Pozzo per ospitare studenti biellesi nello studio pisano. Nella parte meridionale della piazza si trova il Palazzo del Consiglio dei Dodici, già antica sede delle Magistrature repubblicane, ricostruito nell’attuale visione dal Francavilla intorno ai primi anni del XVII secolo, al suo interno si trovano pregevoli opere pittoriche del Settecento pisano. Accanto vi è la canonica, realizzata su disegno del Vasari ed atta ad ospitare i cappellani dell’Ordine.
(Articolo a cura dell' APT di Pisa)

Pisa
Viaggio nella città dei miracoli, tra arte, cultura e tradizioni dell'antica repubblica marinara
Tappa fondamentale di un viaggio in Toscana sono da sempre Pisa e la sua Piazza dei Miracoli, e malgrado la presenza dei tanti turisti che da ogni angolo del mondo sembrano essere arrivati qui per provare, con l’aiuto della prospettiva, a tenere in piedi la torre pendente, il luogo è comunque capace di sprigionare una bellezza senza tempo, evocativa e potente. ...
Approfondiscikeyboard_backspace