fb track
Farina di Neccio della Garfagnana DOP
Frutta, verdura e dolci

La Farina di Neccio della Garfagnana DOP

Un prodotto che testimonia antichi mestieri, sapori e tradizioni

style
Categoria
Frutta, verdura e dolci
place
Provenienza
Comuni della provincia di Lucca
stars
Denominazione
DOP
home
Consorzio di riferimento
Associazione Castanicoltori della Garfagnana
Il vocabolo "neccio" nella zona della Garfagnana assume il significato di "castagno" ed ha origini molto antiche. La coltivazione del castagno da frutto in Garfagnana ha inizio intorno all'anno mille quando, per far fronte al crescente incremento demografico, si misero a coltura vaste aree incolte e si ebbe così l'affermarsi del castagno. La coltura del castagno in Lucchesia andò sempre più diffondendosi, grazie anche all'innesto delle cultivar più idonee alla produzione di farina, tanto che in Garfagnana ben presto il suo frutto divenne fonte principale di sostentamento per la popolazione.
Le fasi di lavorazione
Pane fatto con farina di castagne della Garfagnana
Pane fatto con farina di castagne della Garfagnana

L'essiccazione delle castagne è storicamente fatta nei metati cioè in strutture atte a contenere le castagne per l'essiccazione: sotto  il "canniccio", parte dove vengono stese le castagne, si fa un fuoco leggero, senza fiamma, con ciocchi di castagno; il fumo salendo attraverso le castagne le asciuga lentamente, per circa 40 giorni, rendendole pronte per la sgusciatura e la macinatura. Nella sola Garfagnana sino agli anni '50 i metati erano più di 7000, mentre i mulini, per la macinatura delle castagne secche, circa 250.

Il prodotto

La Farina di Neccio della Garfagnana DOP si presenta finissima al tatto e al palato, di colore variabile dal bianco all'avorio scuro e con odore tipico delle castagne. La coltivazione del castagno in Garfagnana utilizza diverse varietà: Carpinese, Pontecosi, Mazzangaia, Pelosora, Rossola, Verdora, Nerona e Capannaccia; tutte adatte ad essere trasformate in farina, conferendogli, ognuna di esse, particolari caratteristiche di sapore e gusto.

Gastronomia
Castagnaccio
Castagnaccio - Credit: Made in Lucca

Tra le ricette tipiche troviamo  la polenta di farina di neccio, i manafregoli (farina di neccio cotta con il latte), il castagnaccio (una "torta" al forno ottenuta con farina di neccio, olio, noci e pinoli) e il pane della Garfagnana che prende il nome di "neccio" ed è prodotto con farina, acqua e sale.

 

Info: associazionecastanicoltori.it

&
Enogastronomia