La Toscana a cavallo: viaggio slow lungo le ippovie

Cinque percorsi nella natura dalla costa alla montagna

Scoprire la Toscana a cavallo è il sogno di chi ama la natura e vuole vivere una vacanza all’aria aperta, scoprendo il territorio e i suoi paesaggi meravigliosi viaggiando lentamente.
Le ippovie della Toscana, attrezzate per il turismo equestre, propongono itinerari che si snodano dalle spiagge della costa ai boschi di alta montagna, passando per le colline, i borghi e le strade bianche.

A cavallo nel Parco della Maremma
A cavallo nel Parco della Maremma

Tra i percorsi più suggestivi c’è la Via dei Cavalleggeri, l’ippovia che collega tutte le torri di avvistamento costiere delle province di Pisa, Livorno e Grosseto: il percorso parte dal Parco naturale della Maremma attraversa altre due aree protette, il Parco di San Rossore e quello della Alpi Apuane, prima di ricongiungersi alla Via Francigena in Lunigiana.

Da non perdere l’Ippovia delle Foreste Sacre nel Parco delle Foreste Casentinesi, che attraversa gli splendidi boschi del Parco delle Foreste Casentinesi, passando per castelli e monasteri come l’Abbazia di Vallombrosa e l’Eremo di Camaldoli.

A cavallo nelle Terre di Siena
A cavallo nelle Terre di Siena

L’Ippovia delle Terre di Siena offre ai cavalieri la possibilità di viaggiare lontano dalle solite rotte, tra strade bianche e sentieri nel bosco, tra le dolci colline delle Crete e borghi antichi, dove il tempo sembra essersi fermato.

Per gli amanti della montagna c’è l’Ippovia del Monte Amiata, un percorso indimenticabile tra castagni secolari e faggete secolari, mentre l’Ippovia di San Jacopo permette di scoprire le valli dell’Appennino pistoiese: i tracciati di questo percorso turistico a cavallo si sviluppano tutti intorno a Pistoia, percorrendo strade sterrate che si snodano tra la campagna, i siti storici e i borghi come Vinci, la terra natale di Leonardo, oppire Carmignano, Comeana e la Villa Medicea di Artimino.

&
Natura