Museo delle miniere di mercurio del Monte Amiata
account_balanceMusei

Museo delle miniere di mercurio del Monte Amiata

Storia della vita di un minatore

Santa Fiora
Il museo è ospitato al piano terreno dell'antico palazzo Sforza Cesarini. Il percorso espositivo si snoda su sei sale attraverso le quali è possibile ripercorrere l’attività mineraria e le vicende ad essa legate che fortemente hanno caratterizzato il Monte Amiata tra ’800 e ‘900, con particolare riferimento all’area che ricade tra i comuni di Santa Fiora e Castell’ Azzara.

L' itinerario documenta le tecniche di ricerca ed estrazione del mercurio a partire da quelle più antiche. Illustra i siti minerari del territorio ed espone utensili e strumenti usati dai minatori per l’attività estrattiva. Attraverso documenti ed immagini fotografiche vengono mostrate inoltre le tragiche conseguenze del lavoro in miniera ma anche gli scioperi e le lotte dei lavoratori per migliorare le proprie condizioni lavorative.

La struttura ospita inoltre una piccola sezione archeologica con reperti risalenti al III secolo a.C. Il museo fa parte del Parco minerario del Monte Amiata.



Orario:
gennaio-aprile: sabato ore 17,30-19,30, domenica ore 10,30-12,30.
maggio-dicembre: venerdì e sabato ore 17,30-19,30. domenica: 10,30-12,30.
agosto: tutti i giorni, dal 10 al 17 agosto apertura serale ore 21-23.

Prezzo:
2,00 € intero
1,50 € ridotto per comitive e per bambini
1,00 € ultrasettantenni e scuole

Accesso handicap:
Parziale

Contatti:
piazza Garibaldi 25
SANTA FIORA (GROSSETO)
Telefono: Sistema Museale Amiata 0564969602
3477036157 (Associazione culturale Minatori per il Museo)
E-mail: museominiere@yahoo.it, sistemamusealeamiata@cm-amiata.gr.it
www.minieredimercurio.it
Santa Fiora
Il fascino di un piccolo borgo di montagna ricco di storia
Arroccato su una rupe di trachite che domina la sorgente della Fiora, l'abitato di Santa Fiora ha una storia diversa da quella degli altri borghi amiatini. Santa Fiora non fu soggetta all'Abbazia del Santissimo Salvatore, ma divenne presto il più importante possedimento degli Aldobrandeschi sulla montagna, resistendo ai numerosi tentativi di conquista da parte dei Senesi. ...
Approfondiscikeyboard_backspace