Le mura di Capalbio
Monumenti

Le mura di Capalbio

Capalbio

Cerchia difensiva del borgo che vede una prima cinta muraria di origine medievale, risalente tra l'XI e il XII secolo, voluta dagli Aldobrandeschi per la funzione di difesa e avvistamento attorno alla Rocca di Capalbio, centro del potere feudale.

Nel Quattrocento, sotto l'amministrazione della Repubblica di Siena, ci furono delle modifiche alla struttura tra cui la costruzione di una seconda cinta muraria. Le mura più interne sono le più basse e risalgono al periodo rinascimentale e tra un intervallo e l'altro si ha una serie di torrioni, la maggior parte a base quadrata. Le cortine murarie presentano tratti di basamento a scarpa sul lato esterno e coronamenti di merlature sommitali., alcuni tratti coincidono con le pareti esterne di edifici. A causa della differente altezza è molto particolare il doppio camminamento di ronda, situato a livelli differenti.

Ai due lati abbiamo uno porta ciascuna ma quella che più spicca è Porta Senese, dove si trova la lapide del 1418 a ricordo della ristrutturazione delle mura e lo stemma mediceo del 1601 quando Capalbio fu annessa al Granducato di Toscana

Capalbio
Dove la vista corre sull’intera Maremma e vola fino al mare
Capalbio è un bel borgo del sud della Toscana, che si erge su un colle coperto dalla tipica macchia maremmana. Il borgo, nato come castello delle Tre Fontane di Roma (VIII secolo), nel periodo medioevale fu di proprietà della famiglia Aldobrandeschi. Successivamente passò ai Conti Orsini e nel 1416 fu annesso alla Repubblica Senese. ...
Approfondiscikeyboard_backspace