Photo ©Sailko
location_cityArchitetture

La Villa Medicea di Careggi a Firenze

La nobile residenza Patrimonio dell’Umanità fu una delle culle del Rinascimento

Firenze

La Villa Medicea di Careggi a Firenze, dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, fu acquistata dalla famiglia de’ Medici nel 1417 e ristrutturata su progetto di Michelozzo, che ricevette l’incarico da Cosimo il Vecchio.
Era la residenza preferita di Lorenzo il Magnifico che la trasformò nella sede dell'Accademia Neoplatonica: la villa fu il punto di incontro per letterati, filosofi e artisti e il centro culturale del primo Rinascimento.

Nel Cinquecento Cosimo I la fece decorare da artisti come Pontormo e Bronzino (ma le opere sono andate perdute), mentre nel Seicento il Cardinale Carlo de’ Medici intraprese un’opera di restyling a cui si devono lo splendido salone affrescato al piano terra, gli affreschi nella loggia al primo piano e la Grotticina, decorata con pitture di figure mitologiche e tralci di viti. Il giardino venne restaurato da Giulio e Alfonso Parigi, gli architetti che lavorarono anche a Boboli.
Oggi la Villa è chiusa al pubblico per restauri.

Info: beniculturali.it

people
Le voci della rete
Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace