account_balanceMusei

Il Museo dell'Opera del Duomo di Firenze

750 capolavori del Rinascimento, da Donatello a Michelangelo

Firenze

Un viaggio nella bellezza attraverso 750 opere d’arte: è il Museo dell’Opera del Duomo di Firenze, dove si può ammirare la maggiore collezione al mondo di scultura del Medioevo e del Rinascimento fiorentino.

Qui sono conservati capolavori dei più grandi artisti del tempo, come la Pietà Bandini di Michelangelo, una delle sue opere più misteriose forse destinata al monumento funebre dello scultore, che cercò persino di distruggerla a martellate, ma anche la splendida Maddalena penitente di Donatello, che raffigura una donna anziana e sofferente e colpisce per lo sguardo pieno di tenerezza.

La Pietà Bandini di Michelangelo
La Pietà Bandini di Michelangelo - Credit: museivaldicecina.it
La Porta del Paradiso di Lorenzo Ghiberti
La Porta del Paradiso di Lorenzo Ghiberti - Credit: museivaldicecina.it

Seimila metri quadrati di spazio dove trovano posto anche opere mai esposte al pubblico o appena restaurate, dove spicca l’imponente Sala dell’Antica facciata con il colossale modello in scala naturale della facciata del Duomo realizzata da Arnolfo di Cambio nel 1296, mai finita e distrutta nel 1587.

Qui sono esposte le 40 statue del Trecento e Quattrocento che dovevanmo orgnare la facciata, firmate da Arnolfo di Cambio, Donatello e Nanni di Banco, mentre sul lato opposto della sala risplende la Porta del Paradiso di Lorenzo Ghiberti, che fu chiamata così da Michengelo per la sua bellezza dorata.
Al suo fianco troviamo la Porta Nord del Battistero, sempre del Ghiberti, e la Porta Sud di Andrea Pisano.

Dentro il Museo dell'Opera del Duomo
Dentro il Museo dell'Opera del Duomo
museo-opera-duomo-firenze - Credit: Ilaria Giannini

Splendida la Galleria del Campanile di Giottto, con le 16 statue a grandezza naturale - tra cui i tre straordinari Profeti di Donatello – e le 54 formelle che ornavano il campanile, mentre nella Gallerie delle Cantorie di Donatello e Luca della Robbia si trovano i due pulpiti realizzati per il Duomo nel Quattrocento e 25 rilievi in oro di Baccio Bandinelli per il coro.

Dentro il nuovo Museo non poteva mancare una sala dedicata alla Cupola del Brunelleschi, con i modelli lignei e la maschera funebre del grande architetto. La visita finisce nelle terrazza panoramica, da cui si gode una vista mozzafiato sulla Cupola e sui tetti di Firenze.

Per informazioni: www.ilgrandemuseodelduomo.it

 

 

Cover image credit: Opera del Duomo Museum

Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace