Castello Dell' Aquila - Fivizzano
location_cityArchitetture

Il Castello dell’Aquila

Dall’alto del Colle di Gragnola domina la Lunigiana

Fivizzano
Il Castello dell’Aquila domina dall’alto d’un colle il borgo medievale di Gragnola.
Per raggiungere Castel dell’Aquila e Gragnola, arrivando da Aulla, basta seguire la direzione Fivizzano-Reggio Emilia sulla Strada Statale n.63 del Cerreto e otto chilometri prima di Fivizzano, svoltare a destra in direzione Gragnola-Gassano-Equi Terme. Nei pressi di Gassano, alzando lo sguardo, si vede dominare il possente castello che fu della famiglia dei Marchesi Malaspina del Ramo Fiorito.

Dopo il colossale restauro privato durato dieci anni, oggi il castello è motivo di vanto per l’intera Lunigiana. Castel dell’Aquila è oggi una struttura ricettiva di pregio ed è visitabile in tutte le sue parti. Da una terrazza panoramica si ammira un suggestivo scorcio delle Alpi Apuane e delle sue cime più alte,  il Pisanino e il Pizzo d’Uccello. La Cappella del castello, è stata restaurata e riconsacrata al culto cattolico nel 2005 e contribuisce a restituire il sapore medievale al monumento.

Un mistero del Basso Medioevo rende ancor più affascinante Castel dell’Aquila: nel 2004 è stato portato alla luce uno scheletro integro, che le analisi al Carbonio 14 hanno rivelato essere di un cavaliere del XIV secolo, ucciso da un dardo di balestra ancora conficcato in gola, nella seconda vertebra cervicale. Il cavaliere, protagonista di studi scientifici e di tesi di laurea, è ormai famoso nel mondo dell’Antropologia e della Medicina Legale, ed è accolto nei siti internet del Ministero dei Beni Culturali e Ambientali e di numerose altre istituzioni storiografiche e scientifiche.

castellodellaquila.it  
Fivizzano
Tra folklore, cultura e itinerari naturalistici alla scoperta dell’Atene di Lunigiana
Nota per la storia, per il folklore e per la spiccata cultura umanistica, Fivizzano è uno dei centri più interessanti della Lunigiana. Per le sue singolare caratteristiche nel corso dei secoli si è conquistata diversi soprannomi: “Terra insigne”, “paese dalle belle finestre”, “bel cantuccio di Firenze” e “Atene della Lunigiana”, la città è nata come e cresciuta grazie alla funzione di ...
Approfondiscikeyboard_backspace