Cattedrale di San Martino
location_cityArchitetture

Cattedrale di San Martino

Pietrasanta: Duomo XIII secolo d.C.

Piazza Antelminelli

La parte più antica individuabile nel Duomo di Pietrasanta è conservata lungo il lato nord e nella parte del transetto sinistro, rimasta a vista. Si tratta probabilmente della chiesa costruita intorno alla metà del XIII secolo. In questa fase la chiesa aveva pianta a croce latina, con tre navate, transetto e probabilmente abside semicircolare.
Agli inizi del XIV secolo la chiesa fu interamente ricostruita sotto il governo di Castruccio Castracani.
Grazie all'iscrizione presente sull'architrave del portale laterale, è stato possibile datare al 1330 la facciata, il lato sud e il transetto. Non sappiamo dove sorgesse, a questa data, il campanile, poiché non se ne conservano resti visibili.
La struttura attuale risale sostanzialmente all'epoca quattro-cinquecentesca: nel 1453 fu completata la prima cupola ottagonale, costruita all'incrocio tra la navata principale e il transetto.
Interventi di rilievo, relativi in particolar modo alla cupola, sono documentati nei primi decenni del Seicento: in questa occasione le finestre del lato meridionale furono, tra l'altro, sostituite con aperture di forma quadrangolare.
Infine, al XIX secolo risale la realizzazione delle due cappelle laterali.
(Articolo a cura della Provincia di Lucca).

Pietrasanta
Terra di artisti e lavoratori del marmo tra Alpi Apuane e mare
E’ una meta appetibile soprattutto per un turismo colto ed elitario. Pietrasanta, la piccola Atene della Versilia, così definita per la concentrazione di artisti che lì hanno deciso di mettere dimora, vanta radici antichissime nella lavorazione del marmo. A ricordarlo sono le imponenti vette delle Alpi Apuane che si stagliano sullo sfondo. ...
Approfondiscikeyboard_backspace