fb track
Vitigno a Montecarlo

5 giorni in viaggio tra Lucchesia e Garfagnana

Ville meravigliose, vigneti e itinerari floreali

Lucca, sede di un festival dedicato al fumetto famoso in tutto il mondo e di una rassegna di concerti estivi senza eguali, è una città dal duplice fascino: è capace di ammaliare gli amanti del passato e, allo stesso tempo, parla al pubblico contemporaneo. Qui si possono ammirare le imponenti mura rinascimentali, le piazze da fiaba, i vicoli stretti.

Nei dintorni di Lucca, poi, si possono visitare altri piccoli borghi, conosciuti per la produzione di vino, per le antiche tradizioni e per i paesaggi collinari. In questo articolo, vi proponiamo un viaggio di 5 giorni alla scoperta dell'area della Lucchesia e della Garfagnana, zone ricche di ville, cantine e testimonianze medievali.

location_on
1
PRIMO GIORNO

Relax tra le ville e la storia

La prima tappa del nostro viaggio è Capannori, una meta ideale per riposarsi e circondarsi di bellezza, tra castelli, ville e giardini rinascimentali. Tra queste meraviglie, si consiglia di visitare la cinquecentesca Villa Torrigiani a Camigliano, la cui spettacolare facciata barocca è stata probabilmente ispirata da Versailles. Due filari di cipressi (come in una cartolina) fiancheggiano una strada per circa un chilometro e accompagnano il turista fino alla struttura.

Ti senti avventuroso? Un'altra imperdibile esperienza da fare nella zona è una passeggiata lungo l'Acquedotto di Lorenzo Nottolini, una fonte di approvvigionamento idrico del XIX secolo. Al termine della passeggiata, si può visitare il tempietto di San Concordio, una struttura neoclassica e sfiziosa.
 

location_on
2
Secondo Giorno

Musica e fish&chips

Barga è una di quelle città toscane con un retroscena bizzarro. Non lasciatevi ingannare dalla sua sonnolenta prima impressione: questa umile città è davvero "internazionale". Si dice che un certo duca di Argyll abbia trascorso qui le vacanze e si sia innamorato della vista sulle Alpi Apuane; successivamente, proprio a Barga, ha reclutato molti lavoratori che lo hanno seguito in Scozia per coltivare le sue terre. Ancora oggi, sono moltissimi i turisti italo-scozzesi che tornano qui per riappropriarsi delle proprie origini. Inoltre, in estate (luglio e agosto) si tiene ogni anno il Fish and Chips Festival per celebrare questo eccentrico passato.

Oltre a questa sagra estiva, Barga è cornice del Jazz Festival che si svolge a metà agosto; ogni seconda domenica del mese, inoltre, si tiene una fiera dell'antiquariato che merita di essere visitata.
  
Da Barga, con circa 25 minuti in auto, si raggiunge Bagni di Lucca, un punto di riferimento per i turisti sin dall'XI secolo. Le sorgenti termali, famose per le loro qualità ricostituenti, sgorgano da terra. Se avete tempo a disposizione, perché non rilassarsi in una delle grotte a vapore naturale? La Grotta Grande e la Grotta Paolina hanno una temperatura che oscilla tra i 40 ei 47 gradi!
 

location_on
3
Terzo Giorno

La città fantasma

A circa un'ora da Lucca, ci si può ritrovare in un posto sorprendente. Il borgo che andiamo a conoscere è Fabbriche di Careggine, ma attenzione: Google Maps potrebbe individuarlo proprio al centro di un lago! Si tratta del Lago di Vagli che ha "inghiottito" il villaggio di Fabbriche di Careggine a seguito di una costruzione di una diga. La città fantasma si trova quindi davvero "sotto" l'acqua del lago e può essere vista soltanto quando questo viene drenato per essere ispezionato. 

Il lago è anche la culla del Vagli Park, che offre numerose attrazioni per gli amanti dell'avventura e degli sport all'aria aperta.
 

location_on
4
Quarto Giorno

Lungo la strada del vino

Montecarlo è un'oasi per gli amanti del vino desiderosi di rilassarsi; questa località tra le colline è situata lungo la Strada del Vino delle Colline Lucchesi e di Montecarlo, ed è incastonata tra vigneti e cantine. Qui ci si può concedere una degustazione oppure si può visitare la Chiesa Collegiata di Sant'Andrea. Successivamente, fate un salto al piccolo Teatro dei Rassicurati, noto per aver accolto anche il famoso compositore Giacomo Puccini

location_on
5
Quinto giorno
camelie-lucchesia-pieve-compito

Tra i colori delle camelie

Botanici e amanti dei fiori troveranno da divertirsi nella piccola città di Sant'Andrea di Compito, che ha un clima perfettamente favorevole alla coltivazione della camelia, una delle icone della regione della Lucchesia. Nel 2002 il comune di Capannori ha aiutato la comunità di Sant'Andrea e Pieve di Compito a fondare il Camellietum, un giardino pubblico dedicato esclusivamente alle camelie. Per visitare il giardino è necessaria la prenotazione.

Altrimenti, basterà aspettare il festival annuale delle Antiche Camelie della Lucchesia, che si tiene nei fine settimana di marzo e di aprile. 

 

people
Le voci della rete
&
Altre proposte
&
Arte e Cultura