fb track
Vicopisano

Vicopisano

un tempo castello inespugnabile, oggi accogliente e ricco territorio

Leggi la storia Vicopisano su logo toscana ovunque bella Vicopisano - Vicopisano, tra eremiti e mercanti nel crocevia del mondo - Toscana Ovunque Bella Vicopisano Vicopisano, tra eremiti e mercanti nel crocevia del mondo Chiamato “il gioiello dei pisani” sin dal tempo di San Francesco, Vicopisano conserva ancor oggi i tratti del perfetto comune medievaleLeggi la storia

Vicopisano è uno splendido borgo murato medievale, il cui territorio è accolto nel vitale spazio tra il corso dell’Arno e il Monte Pisano. Con ben tredici torri che si sono conservate, appare proteso verso il cielo, quasi non si facesse bastare le già piacevoli stradine, i vicoli e le piazze.

A spiccare sono senz’altro i merli spessi della Rocca del Brunelleschi, la costruzione voluta da Firenze e realizzata dal famoso architetto per rendere la città inespugnabile. Questa strabiliante opera è un sistema studiato di ponti levatoi, una vera e propria rete di difesa, con fortificazioni e camminamenti che oggi si possono ancora visitare e percorrere. Tra le tante torri, una rilevante è la Torre dell’Orologio, una struttura del XII secolo che ora funge da campanile.

Dall’altezza di questi edifici si comprendono la splendida vastità e la varietà di questo territorio, che va oltre al meraviglioso abitato di Vicopisano. Al di là dei considerevoli siti di interesse, come chiese e palazzi storici nel paese, lo sguardo può indirizzarsi verso i rilievi del Monte Pisano, un ambiente ricco di bellezze naturali sapientemente integrate con opere dell’uomo: pievi, acquedotti, ville, ma anche baluardi, come la Rocca della Verruca o coltivazioni di qualità, che fanno sì che Vicopisano faccia parte della Strada dell’Olio dei Monti Pisani.

Sempre mantenendo uno sguardo che va lontano (ma non troppo), ci si accorgerà anche del valore delle frazioni disseminate nel territorio. Ci sono Cucigliana, Lugnano, Noce, per esempio, ma anche Caprona, conosciuta per quella caratteristica torre che domina su una roccia scoscesa. È l’ottocentesca Torre degli Upezzinghi, ciò che resta dell’invece medievale castello di Caprona, crollato, pare, addirittura sotto gli occhi di Dante, che cita la cittadina nella sua Divina Commedia.

Se ad appassionare è l’artigianato, attività sempre molto operosa in Toscana, curiosate a San Giovanni alla Vena, che, grazie alla preziosa argilla del vicino Arno, ha potuto, da tempo immemore, sviluppare la fiorente pratica della lavorazione della ceramica. Sempre il fiume, qui, è stato il motivo per costruire intriganti sistemi idraulici come le Cateratte Ximeniane, tuttora visitabili.

Infine, indubbiamente rinomata è Uliveto Terme, che ci parla fin dal suo nome di preziose acque. Una volta esplorato in lungo e in largo il territorio di Vicopisano, ci si potrà concedere un po’ di meritato riposo negli stabilimenti termali o semplicemente scegliere di passeggiare nel Parco sorseggiando, da un’antica fontanella, dissetanti sorsi di quell’acqua ricca di proprietà.

&
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Vicopisano