Santa Luce

Santa Luce

Un borgo medievale ricco di storia e natura

Leggi la storia Santa Luce su logo toscana ovunque bella Santa Luce Tra l'alabastro e il Santo Graal Viaggio in una terra ricca di storie, vocata all'accoglienza e pronta alla meditazioneLeggi la storia
Questo delizioso borgo, che deriva il suo nome dal medievale Sancta ad Lucam, mantiene ancora oggi inalterata la planimetria dell’antico castello feudale: l'abitato, che ricalca la linea delle fortificazioni, si stringe a cerchi attorno allo spazio da cui il castello dominava la vallata. Santa Luce conserva i resti della rocca medievale
Da visitare l'antica Pieve romanica (che si trova nella frazione Pieve di Santa Luce), l'ecomuseo dell'alabastro e il villaggio disabitato di Monteforti, con i resti del Santuario della Madonna.

Per gli amanti della natura sosta obbligata al Lago di Santa Luce, un bacino artificiale, oasi LlPU dal 1992. L'Oasi Santa Luce, con le oltre 150 specie censite di volatili, rappresenta un'importante area di sosta per gli uccelli migratori e ogni stagione ha i suoi protagonisti: dalle anatre multicolori come i Moriglioni e i Germani reali, fino ai Cormorani.

Nella frazione di Pomaia ha sede un centro di cultura buddista tra i più importanti in Europa: l'istituto Lama Tzong Khapa.

Cover image credit: F Ceragioli

&
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Santa Luce