fb track
Montescudaio

Montescudaio

Città del Vino e del Pane, tra i borghi più belli d'Italia

Originariamente sede di un monastero benedettino, nel Medioevo Montescudaio divenne un importante borgo grazie alla sua posizione. Nel centro del paese si possono ammirare i palazzi delle nobili famiglie cittadine, come i Marchionneschi, i Ridolfi e i Guerrini, quindi la Chiesa della Santissima Annunziata, fino a raggiungere la Torre della Guardiola e il Piazzale del Castello con la Chiesa di Santa Maria Assunta, da cui si domina il borgo da una posizione panoramica.

Un itinerario che vale la pena scoprire è la Via dei Pellegrini, lungo la quale si incontrano l’Antica Badia, l’oasi naturale attrezzata degli Scornabecchi e alcune fonti medievali. Montescudaio fa parte dell’Associazione Nazionale Città del Vino e vanta una propria DOC che comprende i comuni della Val di Cecina, esclusa Volterra. Nel 1968 nacque la Sagra del Vino (un momento perfetto per scoprire questa zona, durante il primo fine settimana di ottobre), mentre nel 1977 il vino ottenne la denominazione di origine controllata con due tipologie: un rosso a base di sangiovese, trebbiano, malvasia e altre varietà, e un bianco a base di trebbiano, malvasia e vermentino che può essere prodotto anche come vin santo secco, semisecco o dolce.

Oltre ad essere Città del Vino, Montescudaio è anche Città del Pane, il classico toscano insipido cotto nel forno a legna ed è inserita nel novero dei borghi più belli d’Italia.

&
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Montescudaio