Skip to content
Photo © Alphonse Mucha
Photo © Alphonse Mucha

Alphonse Mucha

collections
Mostre

Per la prima volta a Firenze una grande mostra dedicata al celebre padre dell'Art Nouveau

Dal 27 ottobre 2023 al 7 aprile 2024 il Museo degli Innocenti ospita le immagini iconiche di Alphonse Mucha (1860-1939), il più importante artista ceco, padre dell’Art Nouveau. 

L’esposizione, suddivisa in sei sezioni, propone un viaggio tematico e cronologico nell’arte di Mucha, una riflessione sul suo talento e sull’evolversi della sua opera e della figura della donna tra ‘800 e ‘900.

Nato nella Repubblica Ceca, Mucha si trasferisce nel 1887 a Parigi dove affina le sue arti e incontra Sarah Bernhardt, l’attrice più famosa del tempo, che gli affida la sua immagine rendendolo popolarissimo. Nasce così il mito delle “donne di Mucha” e nell’arco di vent’anni l'artista disegna e realizza circa 120 manifesti, diventando il principale esponente della cartellonistica, e il grafico più richiesto e copiato della Parigi di fine ‘800.

Oltre ai celebri manifesti pubblicitari, ai quali è dedicata una delle sezioni della mostra, fanno parte dell'esposizione anche libri, disegni, olii, acquarelli, fotografie, gioielli e decorazioni, per un totale di oltre 170 opere.

Le altre sezioni sono dedicate alle donne, alla cultura bretone e agli anni trascorsi in Francia, all’epopea slava, una monumentale opera di Mucha che invita il popolo slavo a imparare dalla storia per poter progredire verso il futuro e la libertà, allo "stile Mucha" e infine allo sviluppo del nuovo linguaggio artistico nel nostro Paese, con un omaggio al fiorentino Galileo Chini, tra i protagonisti dell’Art Nouveau in Italia.