Sulla vetta del Libro Aperto
panoramaPanorami

Sulla vetta del Libro Aperto

Ai tuoi piedi il versante appenninico toscano ed emiliano.

Abetone
E' senza dubbio la montagna più frequentata nella zona dell’Abetone: la sua ascesa non presenta particolari difficoltà per cui è accessibile a tutti; si presenta con due cime, il Monte Belvedere (m.1895) in versante toscano e il Monte Rotondo (m.1936) in versante emiliano.

Sembra che il nome derivi dalla somiglianza, riscontrabile dal versante toscano, con un libro dalle ampie pagine dischiuse sul dorso costituito dall’alto bacino imbrifero del Rio Maggiore.La vegetazione della zona circostante è caratterizzata da una ricca flora alpina, da boschi di abete bianco, alberi di pino mugo e piante di mirtillo nero. In lontananza si può vedere la Riserva Naturale di Campolino. Una delle più rinomate caratteristiche della zona è la presenza di una colonia di rododendri, che fioriscono generalmente in luglio e che sono considerati specie protetta. Per quanto riguarda le rocce sono da segnalare la presenza delle colorate sassifraga, semprevivo e genzianella.

Dalla vetta si gode di un vastissimo panorama su tutto il crinale appenninico e sulle valli dei versanti modenese,bolognese e pistoiese.
Abetone
La meta ideale per vacanze tra sport e natura
Il territorio di Abetone, noto comunemente come “L’Abetone”, è al centro di quella che può essere considerata la più celebre stazione sciistica dell’Appennino tosco-emiliano, e il Passo a cui il centro deve il nome (quello dell’Abetone, posto a quota 1388 metri), deve la sua fama alle cime che gli fanno corona. ...
Approfondiscikeyboard_backspace