Santuario di San Romano
Luoghi di culto

Santuario della Madonna di San Romano

Chiesa dal forte stile neoclassico

Montopoli in Val d'Arno

L’Antiquarium è aperto il Sabato e la Domenica dalle ore 16 alle 19 o su appuntamento e custodisce carteglorie, croci, reliquari, calici, pianete per lo più del '700, documenti sulla storia del Santuario, molte tavolette e oggetti preziosi Ex-voto, ed un Confessionale del 1730, opera di Fra Desiderio da Firenze. Ebbe origine dalla chiesa di Santa Maria a Valiana, dove era conservata un’immagine della Madonna scolpita in un tronco di quercia, che dagli inizi del Cinquecento fu oggetto di una crescente devozione. Nel 1515 la chiesa fu ingrandita per renderla più adatta alle nuove esigenze del culto. È ad una navata fiancheggiata da cappelle; la parte absidale e il tetto, distrutti dalla guerra, sono moderni. La cappella della Madonna ha la forma che le fu data agli inizi dell’Ottocento da Pasquale Poccianti. Ha un solenne impianto neoclassico che si distingue per la raffinatezza dell’ornato in stucco bianco, opera di Emilio Santarelli. Al centro si trova è un tempietto, opera di Amalia Dupré, che ospita la sacra immagine della "Madonna di San Romano".
 

Montopoli in Val d'Arno
Dalle torri alle rievocazioni storiche sarà un salto indietro nel tempo
Definito dal Boccaccio "castello insigne" per le possenti fortificazioni, fu conteso fra Pisa e Firenze fino alla famosa Battaglia di San Romano, immortalata da Paolo Uccello nei tre dipinti conservati oggi agli Uffizi, al Louvre e alla National Gallery. ...
Approfondiscikeyboard_backspace
Potrebbe interessarti