La Pieve di San Martino
location_cityArchitetture

Pieve di San Martino a Palaia

Elementi gotici e romani nella chiesa in via della Pieve a Palaia

Palaia

La pieve costruita in laterizi alterna elementi sia romanici che gotici, anche se è stata restaurata nel secolo XIX. La facciata mostra tre portali e moltissimi piccoli archi, mentre l’ampio interno è suddiviso in tre navate con pilastri che reggono archi a tutto sesto. La pieve sorge poco fuori il paese e ospita periodicamente importanti rassegne musicali e canore. L’interno è a tre navate con il presbiterio rialzato su cui si aprono tre cappelle e un’abside di forma semidecagonale. Di notevole importanza è la fonte battesimale in pietra, proveniente dall’antico tempio di Santa Maria in Ripezzano vicino Palaia, andato distrutto nella prima metà del Seicento.


(Articolo a cura dell' APT di Pisa)

Palaia
Dove si respira ancora l'antica tradizione toscana
Palaia è uno dei luoghi più interessanti e ricchi di storia della Valdera e di tutta la provincia di Pisa. Le sue origini risalgono al IV secolo a.C come attestano i vari ritrovamenti che confermano la frequentazione della zona già dal periodo etrusco (ipogei, urne cinerarie, cippi marmorei e ceramiche). ...
Approfondiscikeyboard_backspace