crop_originalOpere d'arte

Parco sculture "La Giunca"

Uno scrigno d'arte nel cuore della campagna toscana

Via delle Giunca, 49
Nel 2010 la Professoressa  Franca Frittelli, scultrice - scenografa,  decide di recuperare le sue sculture sparse in vari luoghi e riunirle in un unico luogo visibile agli amici e a chi è interessato all'arte, da qui nasce l'idea del Parco delle sculture LA GIUNCA che ha la sua collocazione proprio a metà della strada provinciale della Giunca, (località Colli) strada che collega il colle di Rosignano Marittimo con la statale 206 da noi più comunemente chiamata " Emilia " strada che nella provincia di Livorno collega Cecina a Pisa.

il Parco è dislocato su un lieve pendio che lo rende più mosso e misterioso con una vegetazione composta da lecci, querce, eucalipti, cespugli di macchia mediterranea, olivi e alberi da frutta di ogni tipo che a primavera fiorendo creano un ambiente molto suggestivo, naturalmente una gran parte delle piante è stata messa a dimora da noi in quattro anni di intenso lavoro per trasformare un terreno incolto in un parco.
All'interno del Parco sono collocate ben 25 sculture che rappresentano una parte della produzione della Frittelli dedicata alla danza che modellò negli anni 90.
I materiali delle sculture variano: marmo, resina, pietra, legno, così come le dimensioni delle opere.

All'interno del Parco le opere sono state collocate dall'artista stessa che oltre ad essere scultrice è anche scenografa, la quale ha curato l'allestimento scenico del parco che a tutt'oggi è ancora in fase di abbellimento.
Il Parco ha le caratteristiche di un grande catalogo monografico tridimensionale dove le opere così valorizzate possono essere ammirate da varie angolazione e distanze come si conviene per apprezzare maggiormente le forme e le superfici della scultura.

Il Parco è visitabile  dal 1 giugno 2014 al 30 settembre 2014 su appuntamento.
Per prenotare una visita telefonare a 320 8898233320 8898233, 3335301977,  o via e-mail frafritt@yahoo.it.