manciano
???.icon?????????

La riserva naturale Montauto

Nel comune di Manciano un piccolo paradiso naturale

Manciano

La Riserva di Montauto si estende su una superficie complessiva di 199 ettari, in parte di proprietà dell’Enel, all’interno del Comune di Manciano. Istituita nel ’96 confina con la provincia del Lazio, a stretto contatto con l’Oasi Wwf di Vulci. L’area è caratterizzata da un bacino idrico e da una cava, attualmente in disuso. La vegetazione presente in prossimità dei fossi è caratterizzata soprattutto da elofite e idrofite, mentre in alcune zone sono presenti popolamenti di Phragmites australis. Vicino all’acqua prevalgono formazioni di arbusti, mentre tra le specie erbacee sono presenti Carex pendula, Arctium lappa, Galega officinalis e Ranunculus repens.

Assai limitate sono le formazioni boschive con prevalenza di cerro e roverella. Tra l’avifauna è possibile incontrare l’albanella reale, lo sparviero, il gheppio, il falco pescatore, il barbagianni, l’assiolo, la civetta, il martin pescatore, oltre agli immancabili uccelli legati agli ambienti acquatici come l’airone cenerino, la nitticora e la sgarza ciuffetto. Tra i mammiferi sono presenti donnola, puzzola, faina, cinghiale, capriolo, volpe e istrice. La lontra trova ancora rifugio nelle acque limpide del Fiora. Da segnalare la presenza del gambero di fiume.
 

Come ci si arriva: venendo da Grosseto si prende la Statale Aurelia verso Roma fino al bivio per Montalto, da cui si prosegue in direzione di Vulci. Al primo bivio che si incontra, invece di andare verso Canino, si prende per Manciano. Dopo 4-5 chilometri, sulla destra c’è una strada sterrata che porta alla riserva. E’ possibile visitarla solo con una guida. Per informazioni rivolgersi all’Oasi di Vulci, gestita dal WWF (telefono 0766/897015).

Accesso persone diversamente abili: solo in parte
Accoglienza qualificata: no
Disponibilità altro personale: no
Presenza mezzi di trasporto: no
Sentieri specifici: si, motori
Altri sentieri accessibili:
Caratteristiche altitudine:
pianeggiante
Accessibilità centro visita: non esistente
 

 

Manciano
Nel cuore della Maremma panorami incantevoli e il fascino delle Terme di Saturnia
Il paese sorge arroccato sulla sommità di un colle aperto ai quattro punti cardinali, da cui è possibile volgere lo sguardo in ogni direzione: dall’Amiata alla vallata del Fiora, da Talamone ai lidi di Montalto di Castro, dall’Argentario alle Isole del Giglio e Montecristo. ...
Approfondiscikeyboard_backspace