riserva naturale Cornate e Fosini
???.icon?????????

La riserva naturale Cornate e Fosini

Un massiccio montuoso costituito da rupi calcaree a strapiombo

Radicondoli

La Riserva è situata nella parte orientale delle Colline Metallifere, nei pressi del quale il fiume Cecina ha le sue sorgenti. I confini dell’area protetta, situata a cavallo tra le province di Siena e Grosseto, abbracciano tutto il lungo e stretto crinale delle Cornate (1066 mt) e il vicino Poggio Mutti (808 mt), allargandosi a nord a comprendere le basse colline in cui sorge il suggestivo Castello di Fosini.

È l'orografia del territorio a fare delle Cornate una meta di rilievo nazionale. Si tratta di un massiccio montuoso che supera i 1000 mt di altezza ed è costituito da un complesso di rupi calcaree a strapiombo. Nella prateria che sovrasta il monte spuntano la Viola etrusca, la Fritillaria tenella e l'orofita Hypericum coris.

Tra gli animali che popolano la Riserva ci sono il biancone e lo sparviero (rapaci che frequentano le falesie del castello di Fosini insieme al picchio muraiolo), il gatto selvatico, la martora, oltre al capriolo, il daino, l'istrice, la donnola, la puzzola e la faina. Tra gli uccelli si nota la presenza in inverno del sordone. Infine gli insetti rari: il Carabus alysidotus, la Thecla betulae e la Maculinea arion. Si sta studiando anche la reintroduzione della trota autoctona nelle acque del Rio Riponti e del Rio Meluzzo.

Tra le emergenze storico-archeologiche il Castello di Fosini, le cave di Rosso Ammonitico, che hanno fornito il materiale di colore rosa per la pavimentazione del Duomo di Siena, e i resti di un'antica miniera d'argento del XII secolo. Le Cornate sono inoltre considerate una delle migliori postazioni per l'osservazione notturna degli astri, per lo scarso inquinamento aeroluminoso della zona.
 

Come ci si arriva: partendo da Grosseto si imbocca la SS Aurelia in direzione nord. Si esce a Giuncarico e si prosegue in direzione di Montemassi. Da qui si continua fino alla frazione di Fornaci e dopo il ponte sul Merse si gira a sinistra verso Montieri. Superato Montieri si prosegue per Gerfalco. All’inizio di questo paese si gira a sinistra.

Provincia di Siena
Accesso persone diversamente abili: solo in parte
Accogliena qualificata: no
Disponibilità altro personale: no
Presenza mezzi di trasporto: no
Sentieri specifici: no
Accessibilità centro visita:
non esistente

Provincia di Grosseto
Accesso persone diversamente abili: solo in parte
Accoglienza qualificata: no
Disponibilità altro personale: si
Presenza mezzi di trasporto: no
Sentieri specifici: no
Altri sentieri accessibili: no
Caratteristiche altitudine: 722 / 1000
Accessibilità centro visita: si

Radicondoli
Un delizioso borgo medievale immerso nelle colline senesi
Radicondoli, paese medioevale nella campagna senese, si affaccia sulle colline metallifere sulla strada che porta al mare. Tracce delle sue antiche origini longobarde sono ancora visibili. Antico almeno di mille anni, già dei vescovi volterrani, poi degli Aldobrandeschi, infine sottomesso a Siena, il paese è situato in un paesaggio ampio e mutevole, si distende su una altura da cui domina le ...
Approfondiscikeyboard_backspace