Raccolta Carlo Pepi
account_balanceMusei

La raccolta Carlo Pepi: da Fattori alle avanguardie del Novecento

A Crespina viene conservata questa interessante collezione che spazia dai macchiaioli a Lorenzo Viani

Crespina
La Raccolta Carlo Pepi si trova presso la Villa Pepi di Crespina, dove il creatore di tanta interessante collezione ha continuamente raccolto opere seguendo il suo istinto e non le mode. La raccolta è incentrata sui macchiaioli, sui loro seguaci e sugli allievi di Fattori. Un altro reparto riguarda la prima metà del Novecento e altro reparto molto consistente e importante riguarda l’avanguardia della seconda metà del Novecento, annoverando in tutto circa 10.000 opere di 1.500 artisti.
Di alcuni artisti sono presenti quadri che illustrano tutta la loro vita artistica, come Fattori presente con ben 700 opere. Anche Lorenzo Viani è presente con 300 opere oltre carteggi e alcuni suoi libri; lo stesso si può dire per Giuseppe Viviani. Sono presenti al completo gli esponenti del movimento esistenzialista, gli astrattisti classici fiorentini, il Gruppo Atoma e tanti altri.
Si trovano inoltre opere complete degli artisti: Giovanni March, Volrolino Fontani, Marcello Landi, Gianni Bertini, Ferdinando Chevrier, Renato Lacquanini, Renato Spagnoli, Franco Baroni, Mino Trafelli, Alessandro Volpi. Sono presenti anche migliaia di libri, cataloghi, documenti e taccuini.
(Apt Pisa)
Crespina
In viaggio tra un itinerario tra ville e cantine
Coinvolta nelle ostilità tra Pisa e Firenze, Crespina vide smantellato il suo castello, di cui oggi non rimane traccia. Alla fine del Settecento la vita era legata alle grandi ville padronali; nell'Ottocento Crespina si arricchì di nuove e bellissime ville, rese celebri dalla presenza di pittori e artisti,come Giovanni Battista Tempesti, Silvestro Lega e Giovanni Fattori, esponenti del ...
Approfondiscikeyboard_backspace