La Visitazione, Pontormo
account_balanceMusei

La Casa del Pontormo a Empoli

La residenza natale di uno degli esponenti della maniera moderna toscana

Empolese
La Casa in cui Jacopo Carucci detto "Il Pontormo" nacque nel 1494 è diventata un museo per salvaguardarla e farla diventare luogo della memoria artistica e culturale della città di Empoli. La casa-museo promuove la conoscenza dell'artista e del suo tempo. Funziona come luogo di ricerca in quanto è sede di un Centro Studi sull'arte del Cinquecento. E' sede anche come luogo di divulgazione essendo la collocazione della Sezione Didattica per i beni culturali del Comune di Empoli.

L'edificio è un fabbricato su tre piani di epoca medievale. Fu identificata come la casa natale del Pontormo da una ricerca documentaria condotta nel 1956 da Ugo Procacci. I restauri realizzati per rendere possibile la utilizzazione dell'edificio a spazio espositivo e didattico, non hanno mutato le caratteristice strutturali e formali degli ambienti, che sono caratterizzati da estrema semplicità e povertà.

La struttura conserva facsimili dei disegni preparatori del pala della chiesa di San Michele a Pontorme, un facsimile del diario del pittore, reperti di vasellame in ceramica riportati alla luce durante i lavori di restauro dell'edificio, una tela cinquecentesca riproduzione di un originale dell'artista.

Accesso handicap:
Parziale

Contatti:
via Pontorme 97
Pontorme
EMPOLI (FIRENZE)
Telefono: 0571 994346
E-mail: cultura@comune.empoli.fi.it
http://www.casapontormo.it/
Empoli
La terra natale del Pontormo e della tradizione dei mastri vetrai
Empoli è il centro più contemporaneo tra quelli della Valdelsa, e se da un lato è perfetta come base per esplorare il territorio di cui è il centro più significativo, dall’altro sa anche sorprendere il visitatore con alcuni gioielli storico-artistici per alcuni forse inaspettati. Nota sin dall’VIII secolo come castello, Empoli vanta origini antiche e raffinate. ...
Approfondiscikeyboard_backspace