account_balanceMusei

Il Museo della Civiltà Contadina di Casa d’Erci

Alla scoperta del mondo rurale del Mugello e degli antichi mestieri

Borgo San Lorenzo

Il Museo della Civiltà Contadina di Casa d’Erci si trova a Ghezzano, frazione del comune di Borgo San Lorenzo, ed è dedicato a documentare e far rivivere il vecchio mondo contadino e rurale del Mugello.
Il cuore del sistema museale è una antica casa colonica, che esisteva già nel XVI secolo, immersa nei boschi e affiancata da un torrente: qui sono in mostra oltre 2000 oggetti, corredati da testi e immagini di approfondimento, che ricostruiscono nella sua complessità la cultura della mezzadria fra Ottocento e Novecento. All’interno della casa si possono ammirare le ricostruzioni di ambienti d’epoca, come la camera da letto, la cantina e la cucina.

I materiali in mostra raccontano le tante attività contadine che si svolgevano nel podere, come l'allevamento del bestiame, le coltivazioni, i raccolti e la trebbiatura ma anche quelle che si tenevano al chiuso, nella cantina, nel granaio e nel frantoio.
Particolare interesse è rivolto ai lavori in ambiente domestico come la filatura, la tessitura e il bucato, ai lavori artigianali fatti dai contadini e ai vari mestieri come quello di falegname, bottaio o calzolaio. Nello spazio del laboratorio didattico si tengono varie attività di didattica museale e laboratori educativi.  

Il sentiero naturalistico-storico si snoda per un chilometro e mezzo nei dintorni della casa: una piacevole passeggiata nel verde dove ammirare 120 piante tipiche dell’Appennino Tosco-Romagnolo e dove viene ricostruito l’ambiente agricolo e boschivo. Percorrendo il sentiero infatti si scoprono quali erano le fasi della lavorazione del bosco e si può osservare la ricostruzione di una capanna di carbonai e di una carbonaia, dove la legna veniva trasformata in carbone.

Info: casaderci.it
Borgo San Lorenzo
Nel cuore del Mugello un borgo immerso in una campagna punteggiata di pievi
Borgo San Lorenzo, uno dei più noti centri del Mugello, si trova nel punto in cui si fa più ampia la valle della Sieve. Nato attorno a una corte degli Ubaldini, dove sorgeva anticamente la borgata romana di Annejanum, la cittadina passò verso la metà del X secolo sotto l’influenza dei Vescovi fiorentini, a cui si ribellò nel 1273, momento in cui ottenne l’indipendenza comunale. ...
Approfondiscikeyboard_backspace