account_balanceMusei

Il Museo Civico Archeologico delle Acque di Chianciano Terme

In mostra le sepolture etrusche: ceramiche, corredi tombali e canopi

via Dante 80

Il Museo Civico Archeologico delle Acque di Chianciano Terme, ospitato dentro un ex granaio nel cuore del centro storico, raccoglie preziosi reperti archeologici rinvenuti nel territorio comunale e piò vantare la più importante collezione di canopi etruschi (ovvero vasi cinerari in forma umana) al mondo. L'esposizione si apre con alcune ricostruzioni di sepolture ed esposizioni di corredi tombali, tra cui vasellame, ceramiche e anfore, databili tra il VI e il V secolo a. C., epoca di massimo sviluppo per la città.

Molto ricca la collezione dei canopi provenienti dagli scavi nella necropoli di Tolle, mentre a testimonianza della successiva età ellenistica si ritrovano urne cinerarie in alabastro e una serie di ambienti per la lavorazione del vino, recuperati da una fattoria scoperta presso Poggio Bacherinae qui ricostruiti. Appartiene allo stesso periodo anche il monumentale frontone di terracotta, che ornava un edificio sacro nella valle dell'Astrone, non lontano dalla sorgente dei Fucoli e dedicato ad una divinità salutare.

Il museo documenta anche lo sfruttamento delle ricche sorgenti di Chianciano in età romana, quando sorsero lussuose ville e grandi edifici termali, in cui si narra che venne a curarsi anche il poeta Orazio.

Info: museoetrusco.it
 

Cover image credit: Edisonblus

Chianciano Terme
In una campagna splendida una delle località termali più apprezzate d’Europa
Chianciano Terme, una delle località termali più note d’Europa, si trova a cavallo tra la Val d’Orcia e la Valdichiana, in una posizione perfetta per godere di alcune tra le più conosciute bellezze toscane. Chianciano sa affascinare il visitatore sia per l’antico nucleo comunale, che per la città termale – ricchissima di acque minerali ad azione curativa. ...
Approfondiscikeyboard_backspace