fb track
Lago di Porta - Montignoso
natureElementi naturalistici

Il lago di Porta

Un'area naturale protetta stretta tra le Alpi Apuane e il litorale della Versilia

Map for 44.00761,10.164723
Montignoso

Il lago di Porta, nel comune di Montignoso, rappresenta la zona umida costiera più settentrionale della Toscana. È sopravvissuto alle bonifiche che hanno progressivamente ridotto le paludi che, in epoca storica, si susseguivano lungo la costa della Toscana. Un tempo il lago era collegato a quello di Massaciuccoli da aree palustri oggi scomparse. 

In questo scenario, è possibile scorgere il Tarabuso (Botaurus stellaris), airone raro in tutta Europa. Il lago, stretto tra le Alpi Apuane e la fascia litoranea della Versilia, ha rappresentato per molti secoli un luogo strategico per il controllo della costa e delle principali strade di collegamento tra Pietrasanta e Massa.

Lago di Porta
Lago di Porta - Credit: Rivieri Emanuele

Il lago fu detto di Porta Beltrame dal nome di una chiusa situata sul confine con Pietrasanta ed è alimentato da sorgenti che nascono ai piedi delle rupi di Porta. L'acqua della polla, situata nei pressi della Torretta Medicea, ha una temperatura costante di 17° C circa. L'area umida, mantenuta tale da argini, è in gran parte ricoperta da cannucce di palude, mentre le superfici di acqua libera sono di piccole dimensioni.

Attorno al canneto e all'alveo lacustre si sviluppa un bosco di recente formazione del tutto simile agli ambienti umidi della Versilia storica, costituito da specie arboree tipiche delle zone palustri: ontano nero, diverse specie di salici e di pioppi. In piccole aree sono ancora presenti prati umidi, caratterizzati dalla presenza dei larici e dei giunchi. In questi ambienti vive una farfalla molto rara e in pericolo d'estinzione, la Lycaena dispar.

Montignoso
Adatto per itinerari in bici e sport all'aria aperta
Maestoso e suggestivo, Castello Aghinolfi domina il paesaggio sottostante. Conteso per secoli, rappresenta un vero e proprio baluardo a difesa del territorio. Montignoso, con il suo castello, rimane sotto la giurisdizione di Lucca fino al 1845, per passare poi estense, ed infine, unito alla Provincia di Massa Carrara con il Regno d'Italia. ...
Approfondiscikeyboard_backspace