Castello Aghinolfi
location_cityArchitetture

Il Castello Aghinolfi

Il castello si erge su un’altura isolata, posta alle pendici delle Alpi Apuane, alla sinistra del torrente Tascio

Montignoso
La vicinanza con il mare ed il controllo diretto della sottostante via Francigena attribuiscono al complesso un eccezionale ruolo strategico.
Un documento del secolo VIII attesta l’esistenza, in epoca longobarda, del castello di Aghinulfo, ignoto personaggio che sembra essere stato un alto funzionario della corte longobarda di Lucca. Nel tardo medioevo il castello, sia pure in modo discontinuo, risulta sotto Lucca, che considera Montignoso un prezioso punto di controllo sul mare. E’ probabile che a questo periodo risalgano rifacimenti della struttura.  Altri pesanti modifiche sembrano risalire al XV secolo e continuare anche nei secoli successivi in un susseguirsi di ampliamenti ed adeguamenti delle strutture murate. L’ultima occupazione militare del castello, con relative modifiche architettoniche, risale al 1945, quando viene occupato da una guarnigione nazista, diventando uno dei principali caposaldi della Linea Gotica.

Il complesso architettonico è costituito da diversi elementi: un’ampia cinta muraria provvista di torri di fiancheggiamento racchiude due ampi spazi posti a quote diverse: lo spazio sommitale è occupato dalla piazza d’armi, contraddistinta da un camminamento di ronda sorretto da numerosi archi, da un mastio costituito da un grosso edificio a base ottagonale (probabilmente il più antico dell’intero complesso) unito ad una torre circolare (baluardo di San Paolino) tramite una cortina muraria. L’edificio ottagonale, risalente presumibilmente al XII secolo, sembra assolvere nel tempo sia funzioni militari che residenziali. La complessa articolazione del castello e le numerose modifiche realizzate nel corso del tempo sono alla base del recente intervento di restauro finalizzato a rendere visibili le fasi costruttive della struttura attraverso tecniche di lettura archeologica dei manufatti e soluzione progettuali peculiari.


Informazioni
Comune di Montignoso
0585 8271204 / 226

Istituto per la Valorizzazione dei Castelli
www.istitutovalorizzazionecastelli.it
tel. /fax 058544774


Montignoso
Adatto per itinerari in bici e sport all'aria aperta
Maestoso e suggestivo, Castello Aghinolfi domina il paesaggio sottostante. Conteso per secoli, rappresenta un vero e proprio baluardo a difesa del territorio. Montignoso, con il suo castello, rimane sotto la giurisdizione di Lucca fino al 1845, per passare poi estense, ed infine, unito alla Provincia di Massa Carrara con il Regno d'Italia. ...
Approfondiscikeyboard_backspace