natureElementi naturalistici

Alpe di Catenaia

Un monte ricco d’acqua, di alberi e di storia

Alpe di Catenaia

LAlpe di Catenaia è un gruppo montuoso che separa il Casentino dalla Valtiberina, la cui vetta più alta è il Monte Castello. Caratteristica principale di questi rilievi è la grande presenza dacqua, cui si deve una flora varia e rigogliosa, in cui la fanno da padrone boschi di quercia, di castagno e faggete.

LAlpe di Catenaia è un luogo adatto sia per i turisti occasionali che per gli esperti escursionisti, che trovano dai 1100 metri in poi sentieri più adatti alle loro capacità. Un punto da non perdere è senzaltro i Prati della Regina, un immenso prato circondato dai faggi, che arriva fino ai 1414 metri del Monte Castello. Uno spot panoramico particolarmente suggestivo si trova sul Monte Altuccia (a quota 1407 metri), da cui nelle giornate più limpide è possibile vedere fino allAdriatico. Scendendo da quel versante si trova anche un piccolo lago incastonato tra i prati e la Casetta del Vaccaio, un tempo rifugio solo per i pastori di bovini al pascolo e adesso a disposizione di tutti i visitatori.

Durante la seconda guerra mondiale qui passava la Linea Gotica, un punto strategico per il controllo su Arezzo e San Sepolcro. Si trovano ancora scavate le trincee e a volte sono stati rinvenuti ordigni bellici dellesercito tedesco e americano ancora inesplosi.

Subbiano
Un angolo di autentico Casentino lungo le splendenti sponde dell’Arno
La storia di Subbiano è strettamente legata a quella dell’Arno, la cittadina non a caso è la prima che si incontra sulla riva sinistra del fiume risalendo la valle del Casentino. A testimonianza del forte legame che lega il paese al fiume restano ancor oggi i diversi mulini ad acqua costruiti lungo le sponde del corso d’acqua. ...
Approfondiscikeyboard_backspace