fb track
Luoghi della fede

Abbazia di San Martino in Campo

Interessante edificio romanico, luogo di pace e preghiera a Capraia e Limite

Map for 43.765114,10.992005
Capraia e Limite

L'Abbazia di San Martino in Campo a Capraia e Limite, nata come monastero di benedettini nell'XI secolo e pressoché totalmente rifatta nel 1100, fu in origine probabilmente un ospedale, luogo di riposo per i pellegrini. Suggestive le primitive raffigurazioni sui pilastri nel chiostrino e le residue tracce di numerosi affreschi che decoravano gli interni della chiesa.

L’interno conserva un affresco che raffigura una Madonna in trono tra i santi Antonio, Martino, Nicola e Lucia. L’opera, collocabile nel XV secolo, viene attribuita a un pittore toscano di tradizione tardo-gotica. Sul bel portale in arenaria del XIV secolo da cui si accede all'abbazia, invece, spicca lo stemma di Matteo Frescobaldi, all'epoca abate del monastero. La famiglia, infatti, ricevette i beni della struttura una volta dismessa la funzione di monastero e li mantenne fino al Seicento.

La struttura sorge in una zona di notevole interesse: collocata infatti sulle colline tra Artimino e Carmignano, quest’ultima terra del vino DOCG, si presta tuttora a essere luogo di pace perfetto per entrare in comunione con la natura. Grazie all’ultimo restauro è possibile soggiornare nei pressi dell’abbazia, ospitati come accadeva ai pellegrini di un tempo.

Info: abbaziasanmartino.com

Capraia e Limite
Una doppia storia tra monti e fiume
Del territorio di Capraia e Limite, nell’Empolese, fanno parte gli abitati di Capraia Fiorentina e Limite sull’Arno, con due storie uniche ed entrambe rilevanti. Limite è strettamente legata al rapporto di vicinanza con il corso del fiume Arno: in questo tratto, infatti, la via d’acqua aveva una conformazione tale da favorire il lavoro dei navicellai, che erano deputati a trasportare le merci ...
Approfondiscikeyboard_backspace