fb track
Luoghi della fede

Abbazia di San Martino in Campo

Interessante edificio romanico, luogo di pace e preghiera a Capraia e Limite

Map for 43.765114,10.992005
Capraia e Limite

L'Abbazia di San Martino in Campo a Capraia e Limite, nata come monastero di benedettini nell'XI secolo e pressoché totalmente rifatta nel 1100, fu in origine probabilmente un ospedale, luogo di riposo per i pellegrini. Suggestive le primitive raffigurazioni sui pilastri nel chiostrino e le residue tracce di numerosi affreschi che decoravano gli interni della chiesa.

L’interno conserva un affresco che raffigura una Madonna in trono tra i santi Antonio, Martino, Nicola e Lucia. L’opera, collocabile nel XV secolo, viene attribuita a un pittore toscano di tradizione tardo-gotica. Sul bel portale in arenaria del XIV secolo da cui si accede all'abbazia, invece, spicca lo stemma di Matteo Frescobaldi, all'epoca abate del monastero. La famiglia, infatti, ricevette i beni della struttura una volta dismessa la funzione di monastero e li mantenne fino al Seicento.

La struttura sorge in una zona di notevole interesse: collocata infatti sulle colline tra Artimino e Carmignano, quest’ultima terra del vino DOCG, si presta tuttora a essere luogo di pace perfetto per entrare in comunione con la natura. Grazie all’ultimo restauro è possibile soggiornare nei pressi dell’abbazia, ospitati come accadeva ai pellegrini di un tempo.

Info: abbaziasanmartino.com

Capraia e Limite
Una storia tra monti e fiume
Legata prettamente alla vita fluviale dell’Arno, la località è nota fin dall’antichità come scalo fluviale ed è stata avanzata l’ipotesi che vi esistesse un centro portuale di origine etrusca. Limite sorse come scalo fluviale proprio per le particolarità che l’Arno aveva allora nel tratto che attraversa il paese e vi ebbe un florido sviluppo il mestiere dei navicellai , conosciuti ovunque per ...
Approfondiscikeyboard_backspace