Torre San Niccolò, Firenze
location_cityArchitetture

La Torre di San Niccolò, Firenze

Uno scorcio inedito di Firenze

Via dei Bastioni
La lunga di storia di Firenze riserva sorprese anche a chi crede di conoscere tutto e avere visto tutto della città. E' stata ristrutturata e aperta la Torre di San Niccolò, in piazza Poggi. La porta, rimasta isolata dal contesto murario, fu eretta nel 1324 a difesa del quartiere dell'Oltrarno.

La torre di San Niccolò è una delle testimonianze più importanti per comprendere la storia della città, con particolare riferimento alla cerchia di mura urbane realizzate fra Duecento e Trecento. La nuova cinta muraria, progettata da Arnolfo di Cambio, avrebbe meglio difeso la città, essendo più solida e includendo anche le nuove aree di espansione e le nuove porte, fra cui la torre di San Niccolò, avrebbero consentito un accesso regolato all’interno. Quando poi Firenze diventa capitale d’Italia, negli anni Sessanta dell’Ottocento, le mura arnolfiane vengono distrutte per lasciare spazio al potenziale sviluppo cittadino e la Torre di San Niccolò è una delle testimonianze storiche superstiti.

E' l'unica torre di Firenze che non sia stata "scapitozzata", cioè abbassata rispetto alla sua altezza originaria e conserva anche un camminamento molto suggestivo che è stato messo in sicurezza per offrirlo ai cittadini e ai turisti. Giunti alla sommità dopo circa 160 gradini, si gode di una vista a 360 gradi su Firenze con scorci inediti.

La torre è visitabile dal 1° luglio al 1° ottobre, tutti i giorni dalle ore 16.00 alle ore 20.00 con percorsi guidati in italiano e inglese (max 15 persone) ogni 30 minuti.

Si consiglia la prenotazione. In caso di pioggia il servizio è annullato.
Biglietto: Visita alla Torre: euro 3,00 - Cumulativo: euro 8,00 (Museo di Palazzo Vecchio euro 6,00 + ridotto torre euro 2,00)

Per informazioni e prenotazioni:
Tel. +39 055 2768224 - +39 055 2768558
info.museoragazzi@comune.fi.it
Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace