fb track
Tomba Quadriga a Sarteano
account_balanceMusei

Il Museo Civico Archeologico di Sarteano

In mostra gli straordinari reperti etruschi ritrovati nelle necropoli del territorio

Map for 43.316882,11.338245
via Roma n. 24

Il Museo Civico Archeologico di Sarteano è ospitato nel cinquecentesco Palazzo Gabrielli e raccoglie i materiali provenienti dalle numerose necropoli etrusche del territorio, comprese tra il IX e il I sec. a. C.
La visita inizia con i reperti provenienti dalle tombe a pozzetto di Sferracavalli e dalle tombe di Poggio Rotondo, tra cui gli splendidi canopi, ovvero le urne cinerarie, in forma umana, tra cui spicca quello femminile esposto con in mano l’ascia simbolo del potere. Nella terza sala è esposto l’elegante cippo in pietra fetida dalla località Sant’Angelo che rappresenta le scene di una cerimonia funebre etrusca.

La Tomba della Quadriga Infernale
La Tomba della Quadriga Infernale

Tutto il piano inferiore del Museo è dedicato alle scoperte nella necropoli delle Pianacce, con una sala che ospita la ricostruzione a grandezza naturale, con una tecnica mai usata prima in Italia, della straordinaria tomba dipinta di IV sec. a. C. detta della Quadriga Infernale, il cui ciclo pittorico è tra i più significativi dell’arte etrusca, con scene eccezionalmente originali legati all’immaginario del mondo ultraterreno.
Inoltre sono in mostra le sculture in pietra fetida, tra cui l’eccezionale gruppo cinerario con il defunto e il demone Vanth, la statua cinerario maschile e i cippi-ossuario con raffinate decorazioni a rilievo, insieme alle ceramiche attiche e agli oggetti di lusso, mostrano la ricchezza delle famiglie aristocratiche della zona tra il VI e il II sec. a. C.

Info: museosarteano.it

people
Le voci della rete
Sarteano
Alla scoperta delle tombe etrusche più belle di Toscana
Sarteano è un delizioso borgo arroccato su un altopiano tra la Val d’Orcia e la Valdichiana, in un territorio in cui da qualsiasi parte si diriga lo sguardo è possibile godere di panorami mozzafiato. La zona è abitata sin dalla preistoria, lo sappiamo grazie alle cospicue testimonianze archeologiche di epoca neolitica rinvenute nella Grotta dell’Orso. ...
Approfondiscikeyboard_backspace