La fornace Agresti
Luoghi di culto

La fornace Agresti

Fra le tante fornaci del cotto attive all'Impruneta una è rimasta integra a testimoniare le tecniche antiche

Impruneta

La Fornace Agresti è un complesso che sorge ai piedi del centro abitato e che l'Amministrazione Comunale ha acquistato con l'intenzione di crearvi un Centro di Documentazione sul Cotto Imprunetino. a Fornace è importante non solo per il valore storico del complesso edilizio che la compone, ma anche per aver conservato attrezzi, stampi, modelli, forme che sono stati utilizzati fino a pochi decenni orsono, quando era ancora in attività. li Agresti erano una delle più antiche famiglie di fornaciai dell’Impruneta e la loro attività risale a molto prima della costruzione della Fornace localizzata ai piedi del centro abitato, invia delle Fornaci, appunto. Il omplesso risale ai primi anni del XVIII secolo, quando gli Agresti trasferirono qui la loro attività a seguito dell’esaurimento della loro precedente cava di via della Croce. Situato a mezza costa su una collina argillosa, da cui traeva la materia prima, la fornace è costruita in mattoni e pietra, con una loggia sulla facciata d’ingresso. L'attività della famiglia Agresti come fornaciai dell'Impruneta è documentata almeno dalla seconda metà del XVIII secolo, e potrebbe essere legata a quella della famiglia Lottini, documentata fin dai primi del '600. L'interno è organizzato su piani diversi e sovrapposti: al centro si trovano i due forni a legna, più in basso si trova il deposito del combustibile (le fascine) presso la cava dell'argilla. Questa parte del complesso è forse la più bella, per la struttura ad archi. Durante la bella stagione il lavoro si svolgeva nell'ampio loggiato e sull'aia. In inverno la formatura e l'essiccazione dei pezzi si effettuava invece nelle stanze vicino ai forni. Un sistema di pozzetti raccoglieva l'acqua piovana in una cisterna, a disposizione delle lavorazioni. Il recupero della Fornace come Centro di Documentazione permetterà anche di riproporre, a scopo dimostrativo e didattico, l'esecuzione degli antichi sistemi di fabbricazione del cotto e la conservazione di una serie di conoscenze tecniche e di gesti che, altrimenti, scomparirebbero nel volgere di pochi decenni.
(Articolo a cura dell' Associazione Terre di Toscana)

Impruneta
Sulle tracce della storia e delle tradizioni
Già abitata in epoca etrusca e romana, durante il Medioevo Impruneta fu legata alle vicende politiche ed economiche della vicinissima Firenze. Il vero centro propulsore della comunità imprunetina fu la Pieve di S. Maria, fondata nel 1060, che divenne in poco tempo un importante santuario mariano. ...
Approfondiscikeyboard_backspace